Delusioni da San Valentino…

Si avvicina la festa degli innamorati e anche il pericolo delusioni da San Valentino. Cerchiamo di essere pronte!

Manca pochissimo al 14 febbraio e anche alle delusioni da San Valentino. La festa degli innamorati, si sa,è un po’ come Sanremo, Uomini e Donne o Temptation Island. Tutti storcono la bocca, nessuna li guarda, poi, però tutti sanno tutto e i numeri parlano chiaro.

La festa degli innamorati, in teoria, la odiano tutti. Che schifo le cene fuori, i fiori, i cioccolatini a forma di cuore, i bigliettini, il romanticismo nell’aria. Poi, però, tutte aspettiamo quell’invito a quella tremenda cena fuori che in teoria ci dovrebbe fare schifo.

Io con l’arrivo di febbraio mi preparo mentalmente a una valanga di mail (vi ricordo che potete scrivermi sempre a La Posta del Cuore) perché di solito è il momento della verità per  i tanti – troppi – rapporti non definiti che esistono nel mondo.

Quello che vorremmo per il giorno degli innamorati.

Delusioni-da-San-Valentino
Di solito noi donne riponiamo tantissime aspettative in questa serata. Siamo sicure che il nostro Mister Giusto ci inviterà a cena, ci manderà dei fiori o ci comprerà un bel regalo. Magari e finalmente, potremmo stare sicure di star vivendo una relazione a tutti gli effetti!

Il problema è che gli uomini – salvo rarissime eccezioni, per cui penso che dovremmo iniziare a pensare di creare dei parchi nazionali appositi, tipo quelli dove risiedono gli stambecchi – non amano il San Valentino. Soprattutto non amano dover definire una relazione!

Per cui le cose sono due: o snobberà completamente la questione o a malincuore subirà le vostre pressioni e organizzerà qualcosa, che tuttavia sicuramente potrebbe deludervi.

Delusioni da San Valentino: i miei consigli…

La-Posta-del-cuore

Come vostra Love Coach di fiducia è mio dovere dirvi di fare molta ma molta attenzione. Il consiglio che vi do è di stare molto attente a questa fase e di non commettere gli errori tipici che si fanno di questi tempi.

Ecco tutte le pillole fondamentali per sopravvivere a delle eventuali delusioni da San Valentino.

Per prima cosa valutate bene a che punto siete della relazione. Se non sapete quanto è avanti la vostra storia evitate di fare richieste o proposte. Deve essere lui a fare la prima mossa e voi a valutarla!

Per evitare delusioni da San Valentino non abbiate troppe aspettative!

Delusioni-da-San-Valentino

Non riponete aspettative su San Valentino. Il fatto che non vi compri fiori, non organizzi una cenetta romantica in un ristorante stellato o non vi faccia recapitare a casa milioni di palloncini, non vuol dire che non vi ami o che non è coinvolto. Magari semplicemente non è un tipo romantico.

Un’altra cosa da non fare mai è chiedere ossessivamente cosa farete a San Valentino. Questo è il modo migliore per farlo scappare in Nuova Zelanda. Se proprio volete fare voi il primo passo, limitatevi a chiedergli velatamente se avete in mente di organizzare qualcosa.

Pensate a un piano B. Con i maschi più che le richieste esplicite, funziona la psicologia inversa. Volete un invito per la festa degli innamorati? Benissimo, fategli capire che state organizzando qualcosa con le vostre amiche – mi raccomando state pensando di organizzare, non avete organizzato, perché nel caso mai fargli vedere che rinunciate a qualcosa per lui! – e che non date troppa importanza al 14 febbraio.

Preparatevi a passare il 14 febbraio da sole!

Delusioni-da-San-Valentino
Siate pronte anche a passare la serata da sole. Quando gli uomini vedono il cappio di una relazione stringersi attorno a loro di solito scappano, anche se sono coinvolti e vi amano. Uscire la sera di San Valentino per loro equivale a legarsi quel cappio da soli.

Per prima cosa non accettate un invito che arriva oltre il 12 febbraio alle 18. Sorridetegli ditegli che avreste voluto tanto ma no, non siete più disponibili. Il mio consiglio nel caso non è di arrabbiarvi, ma di agire di conseguenza.

Sia che l’invito non arrivi proprio sia se si muove troppo tardi i segnali sono chiari. Se non ha per voi nemmeno un pensiero, allora vuol dire che NON avete una relazione e dovete accettarlo. Fargli scenate, urlare, lanciargli oggetti vari, non serve, soprattutto se il minuto dopo siete pronte a mollare tutto per lui. Allontanatevi con i fatti e senza dare nessuna spiegazione, funziona molto di più.

E voi? Siete pronte ad affrontare le delusioni di San Valentino?

Mia cara,

grazie per aver letto tutto l'articolo e non essere passata oltre. Per noi significa molto perché fa sentire il nostro lavoro apprezzato.

Forse avrai notato che abbiamo eliminato le pubblicità dagli articoli e che non ci sono più post sponsorizzati. Siamo convinte che per tenere alta la qualità bisogna saper fare anche delle rinunce.

Se ti piace quello che facciamo e vuoi aiutare madeleineh.it a restare libera da pubblicità, puoi sostenerci come indicato qui, oppure se ti va puoi offrirci una tazza tè!

Grazie da me e dal mio staff,

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e la figlia Penelope a Napoli. È autrice di due manuali di consigli d'amore - Il Metodo e Sos Ex - e di diversi romanzi Chick Lit.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.