Invitare il tuo crush al pranzo di Pasqua

La tavola della domenica più importante dell’anno è una tavola di primavera, piena di colori e di gioia. Se cerchi idee su come organizzare il pranzo di Pasqua, sei nel posto giusto!

Anche quest’anno ti sei presa la briga di organizzare il pranzo di Pasqua a casa tua. Che sia una tavolata di parenti (tra cui la suocera più esigente di una giuria di Masterchef) o un ritrovo di amici con un esercito di bambini al seguito, è il momento di fare un piano.

E se siete alla ricerca di un partner, il piano non si limiterà alla tavola e al menu. Siete voi la padrona di casa e vi state giocando una carta importante che vi autorizza a invitare un crush. Quindi, se vi piace un tipo che ha preferito restare a casa e non fare programmi, potete procedere con un invito.

Mi raccomando: non dite cose pressanti e fate sembrare la cosa assolutamente casuale. Basta qualcosa del tipo ei ciao ho saputo che per Pasqua resti qui… che ne dici di unirti a noi per pranzo?

Se lui rimane vago nella risposta, non insistete e limitatevi a dirgli solo ok, fammi sapere e stop.

Come allestire la tavola di Pasqua

Come-organizzare-il-pranzo-di-Pasqua2
Photo Credit: Pizzazzerie.com on Pinterest

Qualora il ragazzo dei vostri sogni decida di partecipare al pranzo, allestite la vostra tavola al meglio. E se non lo fa, poco importa. Avrete altre occasioni per accalappiarlo ma rendere indimenticabile la vostra Pasqua, vedrete, farà bene a voi stesse prima di tutto.

Ora, però concentriamoci sull’aspetto pratico.

Regola numero 1: fiori, fiori e ancora fiori (QUI trovate qualche consiglio ad hoc). La primavera è la stagione di fresie, tulipani, glicine, gerbere e camelie… giusto per citare i più comuni.

Con poca spesa darete personalità alla vostra tavola. Vi basterà prendere qualche vasetto di vetro, qualche mazzolino colorato e il gioco è fatto. Potete creare anche dei centrotavola con ovetti e fiori colorati per restare in tema.

Qualche consiglio sul menù

Come-organizzare-il-pranzo-di-Pasqua
Phtoto Credit: projectnursery.com on Pinterest

A Pasqua domina la tradizione. In alcuni casi antichissima e radicata: pensate che la Pastiera (QUI trovate la ricetta dello chef Antonino Cannavacciuolo) risale almeno al Medioevo.

Bandito dalla tavola il pesce. Pensate che fino a qualche decennio fa, in Italia, si seguiva una quaresima molto rigida e non si poteva mangiare carne per quaranta giorni. Per questo motivo la tradizione è legata a piatti ricchi con uova e salame a fare da protagonisti.

Il mio consiglio è di farvi furbe e preparare il grosso il giorno prima. La pasta al forno, la parmigiana di melanzane, i timballi e le polpette sono la migliore scelta per questi casi. Anche le uova sode si possono preparare dal sabato, così come le torte rustiche che non mancano mai tra gli antipasti.

E se avete seguito il consiglio di invitare un crush, ricordate di chiedergli se vegetariano o preferisce evitare la carne. Se è così, niente paura.

A Pasqua ci sono tantissime cose che potete fare a base di verdure. Per esempio la pasta, che vi consiglio di condire con i piselli o con i carciofi, entrambi di stagione. Potrete deliziare gli ospiti con dei favolosi carciofi fritti o una fantastica torta pasqualina a base di ricotta e spinaci!

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e i due figli Penelope e Ciro a Napoli. È autrice di diversi manuali di consigli d'amore tra cui i popolarissimi Il Metodo e Sos Ex e di diversi romanzi Chick Lit.

3 Commenti

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.