Come organizzare un San Valentino piccante

Il 14 febbraio si avvicina ed è arrivato il momento di mettersi seriamente a pensare a come organizzare un San Valentino piccante. Perché quale occasione migliore della festa degli innamorati per preparare una sorpresa hot?

Come organizzare un San Valentino piccante!

Buongiorno ragazze e bentornate alla nostra rubrica hot (clicca QUI per gli altri articoli)! La festa degli innamorati, per alcuni, è una data simbolo dell’amore. Per altri, invece, è un evento assolutamente da evitare, secondo solo a quei poverini che cercano disperatamente di appiopparti volantini per strada e tu fingi una chiamata urgente.

Di qualsiasi idea voi siate io credo che organizzare una serata hot con il proprio partner non sia mai una cattiva idea. Per questo motivo oggi scopriremo insieme come organizzare un San Valentino piccante!

L’attesa aumenta il desiderio… o l’insofferenza

come-organizzare-un-san-valentino-piccante
Cartelloni pubblicitari, messaggi promozionali e sponsorizzate instagram. OGNI COSA URLA SAN VALENTINO! E io non sono da meno quindi non odiatemi. Questa ricorrenza, infatti, è capace di dividere l’opinione pubblica, come solo una performance di Achille Lauro nudo sul palco di Sanremo sa fare.

Pian piano che ci avviciniamo alla data X aumenta il desiderio di stupire il partner… o di dare fuoco alla tv! Per quanto mi riguarda la trovo una buona scusa per festeggiare -e a me le scuse per bere una bella bottiglia di bollicine piacciono un sacco non so voi!

Prima di scoprire come organizzare un San Valentino piccante dobbiamo, banalmente, decidere chi sarà il nostro (o anche i nostri, qui non si giudica nessuno, infatti proprio di poliamore parleremo prestissimo) partner per la serata. Fatta la selezione si può dare il via alla fantasia!

Anzi no, vorrei fare un’appunto. Qualsiasi cosa scegliate di fare cercate di sentirvi sempre a vostro agio nella situazione. Per “a vostro agio” intendo dire che è inutile che travestiate da Cat Woman se guardandovi allo specchio vi sentirete una salume sottovuoto. Mi spiego meglio. Osare ogni tanto fa bene ma per fare in modo che il risultato sia di vostro gradimento dovete sentirvi bene con voi stesse e mai in imbarazzo.

Detto ciò scopriamo come andare a “comandare” questa festa più di quanto non lo faccia lei con noi!

Come organizzare un San Valentino piccante: parliamo di location

vasca-da-bagno
Photo Credit: Logan Smith on Pinterest

Se avete deciso di tingere San Valentino di rosso passione una location (clicca QUI se vuoi scoprire i luoghi di tendenza per questo 14 febbraio) che ispiri sesso non può che non essere al primo posto.

Che siate di Roma, Milano, Napoli o di Roccacannuccia (ovunque essa sia) cercate “suite per due” su Google e scegliete quella che più vi piace.

Condite il tutto con una bella bottiglia, candele profumate, il vostro cibo preferito o perché no qualcosa di afrodisiaco (a tal proposito ho scritto un’articolo, lo trovi qui)  e il gioco è fatto.

Restare a casa ma senza annoiarsi

sesso-occasionale-o-relazione-stabile
Chi l’ha detto che passare la serata a casa è noioso? Per quel che mi riguarda la casa è il posto in cui ci si diverte di più. Ci si sente a proprio agio e padroni dello spazio che ci circonda. Quindi perché non trasformarla nella location perfetta per un San Valentino hot?

Non perdete l’occasione per lasciarvi andare. C’è qualcosa che vi stuzzica la fantasia ma non avete ancora avuto il coraggio di provarlo? perché non farlo ora?

In conclusione che abbiate optato per un viaggio o che preferiate restare a casa passatelo con la persona che amate che sia solo per una notte o per tutta la vita godetevela!

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.