Perché non riesco a trovare un fidanzato

Perché non riesco a trovare un fidanzato? Sarà colpa mia o di una serie di incontri sempre sbagliati. Siete davvero sicure?

Perché non riesco a trovare un fidanzato? Una domanda che chi non ha nessuno si fa spesso- Sono single da anni e non capisco il perché. Li trovo tutti io i casi umani.

Sono solo alcune delle frasi che ogni giorno mi sento dire molto spesso, anche tramite le vostre mail alla Posta del Cuore. Questo come sapete è il mese dedicato agli errori e allora quali sono gli errori che ci allontanano dalla felicità e da una relazione di successo.

Iniziamo subito con il dire che gli errori che facciamo in amore sono spesso legati alla percezione che abbiamo della realtà. Quando parliamo di sentimenti è molto complicato stabilire cosa è vero e cosa non lo è.

Sentimenti ed emozioni non sono oggetti. Non si toccano e soprattutto non possiamo avere mai troppe certezze. E questo è il primo passo verso il grande amore: accettare che non esistono certezze, soprattutto quando parliamo di percezione.

Forse ho fatto un discorso complicato, ma credetemi non lo è. Procediamo a piccoli passi e vedrete che capirete esattamente cosa voglio dire.

Cambiare punto di vista.

Punto-di-vista

Il primo passo per capire perché non riusciamo a trovare qualcuno di serio, è cambiare punto di vista. Spesso analizziamo la nostra vita amorosa sempre e solo in forma passiva. Sono sola perché nessuno mi vuole.

Siete davvero sicure?

Il problema credo stia nel come noi percepiamo il nostro essere single. La “colpa” è sempre degli altri se non siamo felici in amore ma credetemi non è così. Molto spesso dietro una ragazza single c’è una ragazza che non si accontenta.

Se ci pensiamo trovare un fidanzato solo per dire sto con qualcuno è molto facile. Basta solo prendersi il primo che passa. Io, invece, credo che tutte noi abbiamo chiaro in testa cosa vogliamo in un compagno.

Allora cambiamo il punto di vista. Sono single davvero per scelta, perché non mi accontento di una persona qualsiasi ma aspetto e cerco quella giusta per me!

Perché non riesco a trovare un fidanzato? – Quanto contano le nostre fissazioni?

non-riesco-a-trovare-un-fidanzato

Spesso il non riuscire a trovare un compagno è figlio di una scelta ancora più restrittiva. Ci fissiamo con un Mister Sbagliato e magari perdiamo il treno con il nostro vero Mister Giusto.

Dovremmo, invece, darci più possibilità. Uscire di più (ovviamente quando potremo tornare a farlo in sicurezza), lasciarci corteggiare anche da ragazzi che apparentemente non ci piacciono.

Non è un caso se ne Il Metodo il primo esercizio da fare è proprio esercitarsi con ragazzi che non ci piacciono. Non mi stancherò mai di ripetere che dietro a un ragazzo che apparentemente non ci piace c’è un mondo.

Magari non troverete un fidanzato ma un buon amico. Chi lo sa… forse questo nuovo buon amico ha qualcuno di interessante da farvi conoscere.

Usciamo dalla nostra comfort zone

Amici

Un altro motivo per cui non si trova un compagno in cui mi imbatto spesso è la mancanza di nuove conoscenze. Al di là del periodo in cui stiamo vivendo, dove questo aspetto è purtroppo molto amplificato, capita che ci focalizziamo a frequentare sempre le stesse poche persone.

Quando ero ragazzina per un sacco di tempo ero l’unica single mentre tutte le mie amiche erano felicemente fidanzate. È stato un incubo ve l’assicuro!

Quello che all’epoca è stato fondamentale è stato avere davvero tanti amici di tanti gruppi diversi. Bisogna allargare sempre le proprie cerchie di conoscenze. Non è inutile avere amiche nuove, anche se sono femmine e impegnate.

Non sapete quanti Mister Giusto si nascondono tra i cugini delle amiche sposate! In più uscire con compagnie diverse (sempre quando il covid lo permetterà) vi renderà più sopportabile la vostra condizione di single.

Anche perché essere single, non mi stancherò mai di ripeterlo, è bellissimo. Davanti a voi si aprono infinite possibilità e siete davvero le uniche padrone del vostro destino. Non ve lo dimenticate mai!

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e la figlia Penelope a Napoli. È autrice di due manuali di consigli d'amore - Il Metodo e Sos Ex - e di diversi romanzi Chick Lit.

2 Commenti
  1. Forse non lo trovi perché il femminismo ha voluto SCIENTEMENTE distruggere la famiglia e i rapporti di coppia.
    Qui le prove:
    La famiglia nucleare dev’essere distrutta… qualunque sia il significato finale, lo sfascio delle famiglie è adesso un processo obiettivamente rivoluzionario” — Linda Gordon

    “Non possiamo distruggere le iniquità fra gli uomini e le donne finchè non distruggeremo il matrimonio” — Robin Morgan (Sisterhood Is Powerful, (ed), 1970, p. 537)

    “Gli uomini sono di un altro pianeta, mandati qui in astronavi per copulare con le abitanti femmine del pianeta terra e propagare la specie- una missione per il quale la scienza li ha adesso resi del tutto inutili. Dobbiamo solamente tenere un gruppetto di donatori in una fattoria per lo sperma, dove potranno sussistere mangiando pizza e bevendo birra”. –Rosie DiManno, giornalista del Toronto Star, Alberta Report, Gennaio 11, 1999, pag. 31

    “Tutti gli uomini che stanno combattendo e piangendo per ottenere la custodia condivisa dei figli sono proprio quegli uomini che non meritano nessuna custodia. Non sono altro che violentatori e pedofili”. –Cindy Ross

    “Io voglio vedere un uomo picchiato a sangue e con un tacco a spillo conficcato nella sua bocca, come una mela nella bocca di un porco” — Andrea Dworkin.

    “Ritengo che l’odiare i maschi sia un onorevole e vitale atto politico, gli oppressi hanno il diritto di odiare l’intera classe che li sta opprimendo” — Robin Morgan, Ms. Magazine Editor.

    “Non ho la più pallida idea di quale ruolo rivoluzionario i maschi bianchi eterosessuali possano avere, visto che essi sono l’incarnazione stessa di un potere rivoluzionario basato sui propri privilegi. D’altra parte, ho comunque parecchia difficoltà a capire cosa in genere gli uomini potrebbero fare riguardo questa questione. A parte iniziare a fare tutti i lavori degradanti che le donne hanno fatto per generazioni, magari potrebbero anche suicidarsi in massa ? No, non volevo davvero dire questo. Invece si, volevo proprio dire questo.

    “Io sostengo che lo stupro esista ogni volta che il rapporto sessuale non è stato avviato dalla donna, scaturito dal proprio desiderio e affetto genuino” — Robin Morgan

    “Definire un uomo come un animale e fargli un complimento; l’uomo è una macchina, un vibratore ambulante”. Valerie Solanas, Authoress of the SCUM Manifesto

    “Non voglio mettermi nella condizione di spiegare a un bambino maschio di 9 anni il perchè io sono convinta che sia OK per le bambine di indossare magliette che rivelino la loro superiorità nei confronti dei bambini maschi” –Treena Shapiro

    “Noi siamo, come genere, infinitamente superiori agli uomini.” — Elizabeth Cady Stanton

    “Tutti gli uomini sono stupratori, questo è ciò che sono”. — Marilyn French

    “Gli uomini ingiustamente accusati di stupro possono comunque imparare da tale esperienza” –Catherine Comins

    “Il matrimonio è un’istituzione che si è sviluppata dalla pratica dello stupro” — Andrea Dworkin

    1. Il femminismo ha dato pari dignità alle donne, che non sono solo madri, cameriere, stiratrici, colf, balie, baby-sitter ma molto di più. La rivoluzione sessuale ha cambiato i rapporti ma l’amore e le famiglie si evolvono certo, ma sopravvivono nonostante tutto!

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.