Megxit, quando la Royal Family…

Cronaca della Megxit, quando la Royal Family ti va stretta e puoi fuggirtene a costo zero, anzi.

Ultimamente si parla solo della Megxit, quando la Royal Family non la sopporti più, lasci Londra e te ne vai. Eh già, perché la nostra Meghan Markle, oggi meglio conosciuta come sua altezza reale la Duchessa di Sussex, ha fatto il colpaccio. Quello vero.

Perché sposare un principe non è poi tutta sta gioia. Soprattutto se il principe appartiene alla casa reale inglese e devi sottostare a tutto un rigido protocollo pallosissimo. Tipo che non puoi mettere lo smalto scuro o ti toccano le calze velate color carne. Cioè, non penso esista niente di peggio delle calze velate color carne.

E poi c’è la regina, Camilla per non parlare dei paragoni costanti con la compianta Lady Diana e la perfetta Kate Middelton. Insomma per sopportare una famiglia così ci vuole un grande amore… o una grandissima abilità.

La vera impresa della Duchessa di Sussex…

Megxit-quando-la-Royal-Family

Per farvela breve breve a Natale Harry e Meghan, invece di subirsi tutti i parenti Royal in quel del Sandringham, sono volati in Canada. E dopo tutta una serie di sgarri, non ultimo essersi aperti un profilo Instagram per i fatti loro e aver depositato il marchio Sussex, si capiva che non tirava una buona aria.

Meghan è riuscita in un’impresa per cui milioni di donne al mondo la invidiano. E no, non è quella di essersi accasata con uno dei migliori partiti del mondo. Lei è riuscita a tagliare con la di lui reale – e ingombrante famiglia – senza troppi fronzoli.

Adesso Meg non dovrà più partecipare agli orridi impegni della Royal Family. E parliamo di tutta una serie di impegni pallosissimi in giro per il mondo, mica solo il Cenone di Natale e un paio di domeniche al mese con la suocera. Fate voi!

Meghan che si tiene il principe, i soldi ma la Royal Family quella no.

Megxit-quando-la-Royal-Family
Photo Credit: SussexRoyal on Instagram

La coppia – ex – reale pare che abbia rinunciato all’appannaggio reale. Che belli… che bravi… che disinteressati. Già non si faceva altro di parlare di Harry e Meghan diventati povery, come avrebbe commentato il nostro Baby George ti Disprezza. Invece no.

Perché adesso che si sono svincolati dai Windsor Harry e Meghan sono liberi di chiudere contratti e percepire soldi da terzi, cosa che prima era loro proibita.

Per dirla in maniera povera – perdonate l’uso di una parola così plebea – i Sussex adesso sono passati dal percepire uno stipendio da dipendenti a liberi professionisti a partita Iva. Solo che i loro compensi saranno così alti ma così alti che Harry e Meghan non rimpiangeranno la paghetta della nonna Betty.

Morale della favola…

Sposare-un-principe

Quando un principe sposa una common si parla sempre di favola. Il mito di Cenerentola che ritorna, come se ancora oggi il sogno di tutte le ragazze sia solo quello di entrare in un palazzo reale.

Sicuramente sposare un principe ha i suoi lati positivi, ma anche tutta una serie di rotture di scatole. Meghan è riuscita a ottenere la famosa botte piena e la moglie ubriaca. Il marito principe e zero impegni reali, in un mondo in cui noi donne normali non riusciamo nemmeno a farci comprare il regalo di Natale giusto, che dire… Champeau!

Al di là di tutto l’opinione pubblica si è spaccata. C’è chi vede la Markle una megera manipolatrice e Harry succube. Chi dice che ha fatto bene a svincolarsi e, invece, l’apprezza. Voi da che parte state?

Photo Credit: Hola.com

Mia cara,

grazie per aver letto tutto l'articolo e non essere passata oltre. Per noi significa molto perché fa sentire il nostro lavoro apprezzato.

Forse avrai notato che abbiamo eliminato le pubblicità dagli articoli e che non ci sono più post sponsorizzati. Siamo convinte che per tenere alta la qualità bisogna saper fare anche delle rinunce.

Se ti piace quello che facciamo e vuoi aiutare madeleineh.it a restare libera da pubblicità, puoi sostenerci come indicato qui, oppure se ti va puoi offrirci una tazza tè!

Grazie da me e dal mio staff,

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e la figlia Penelope a Napoli. È autrice di due manuali di consigli d'amore - Il Metodo e Sos Ex - e di diversi romanzi Chick Lit.

2 Commenti
  1. Mi è piaciuto moltissimo questo articolo. Scritto con molta sobrietà, senza offendere nessuno, raccontando soltanto i fatti senza esprimere giudizi in merito.

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.