Cenerentola Disney e la vera morale della favola

Ieri sera – credo in occasione dei 65 anni dall’uscita nelle sale – Sky Cinema ha proposto in prima serata il classico Disney Cenerentola. Anche se ho ben più di trent’anni io i cartoni animati – specie alcuni classici – li amo sempre e ogni occasione è buona per godermeli in santa pace. Ieri sera non ha fatto eccezione, ma se mio marito di solito sbuffa e si rifiuta, il fatto che io sia in dolce attesa, per di più di una femminuccia, ha fatto buon viso a cattivo gioco e ha visto il film con me.

Mentre mi godevo uno dei miei cartoni preferiti sin dalla più tenera infanzia – credo di saperlo tutto a memoria – riflettevo per la prima volta su come la sua morale non fosse semplice e scontata come ho creduto per anni. Eh già, perché se apparentemente il tutto gira intorno al Tu credi fermamente e spera nel presente vedrai che il sogno realtà diverrà, forse a una più attenta analisi non è proprio così.

Questi secondo me sono i punti salienti su cui tutte noi dovremmo riflettere e soprattutto imparare!

Se volete avere successo in amore, assicuratevi sempre di avere buoni amici
Diciamocelo, Cenerentola era tanto buona, bella, carina, gentile e pure brava a fare i servizi di casa, ma per tutto il film il lavoro duro spetta ai topini, agli uccellini, alla fata madrina e persino al cane e al cavallo. Senza di loro lei sarebbe andata poco lontano. Sono stati loro a confezionarle un primo vestito, a cucirle addosso il secondo, con tanto di accessori cool come carrozza ultimo modello e scarpette di cristallo, a portarla al ballo e a incollarsi la chiave per milioni di scalini a rischio della vita, quando lei – da brava stordita – era troppo presa a canticchiare beata, senza nemmeno accorgersi che la perfida matrigna l’aveva rinchiusa nella sua stanzetta in soffitta. Ergo mie care, le vostre amiche saranno le vostre alleate fondamentali nel momento del bisogno. Asciugheranno le vostre lacrime, vi diranno se e quando state facendo una cazzata e a volte vi trascineranno via da una festa prima che voi facciate qualche sciocchezza, per cui ascoltatele!

Cenerentola_Disney

Se non hai il look giusto non vai da nessuna parte
Le favole sono quella cosa che per tutta l’infanzia ci vuole insegnare che non è l’aspetto fisico a contare davvero, poi però le principesse sono tutte belle e in un modo o nell’altro hanno abiti favolosi, i principi meglio ancora e soprattutto ci mostrano come senza il vestito giusto non vai da nessuna parte. La Cenerentola di Disney non fa eccezione. Se ben ci pensate lei all’inizio non ha nessuna intenzione di andare al ballo con il vecchio abito della mamma e fa il suo ingresso trionfale solo quando indossa un capo favoloso da fare invidia a tutte le presenti, con tanto di scarpette di cristallo, ma ci avete mai pensato a quanto dovevano essere scomode? Non vi sto certo dicendo che l’aspetto fisico è l’unica cosa che conta davvero – altrimenti Irina Shayk non avrebbe avuto più corna del papà di Bambi – giusto per restare in tema favole – ma come spesso vi dico un look che vi doni, che esalta le vostre doti e che stuzzichi la fantasia potrebbe fare la differenza per fare colpo sul vostro Mister Giusto e soprattutto per sbaragliare la concorrenza!

Cenerentola_Disney

Sul più bello troncate per prime una serata, anche se tutto procede come una favola
A colpirmi di più di tutta la favola di Cenerentola targata Disney è il come lei abbia dovuto, arrivata l’ora X, lasciare il gran ballo, il principe azzurro e tutto il cucuzzaro. Ah se tante di noi avessero avuto il sacro terrore che i loro abiti si sarebbero trasformati in stracci e la loro auto in zucche, quanti problemi si sarebbero risolti. La verità è che se Cenerentola avesse continuato a ballare con il principe fino alle sei di mattina, lasciandogli il suo indirizzo, il numero di casa, il codice fiscale, il contatto Facebook, quello Twitter e Instagram, probabilmente lui si sarebbe rotto le scatole molto prima del Felici e Contenti. Lei, invece, andando via sul più bello senza dare nessuna spiegazione ha fatto la mossa giusta e alla fine di serate meravigliose ne ha avute fin troppe, per cui non abbiate paura di rischiare e lasciate il vostro Mister Giusto sul più bello, ma con la voglia di rivedervi

Cenerentola_Disney

Lasciatelo sempre con un indizio per ritrovarvi
Cenerentola, per quanto apparentemente un po’ stordita, non è del tutto scema e sapendo benissimo di aver abbandonato il principe senza nemmeno avergli detto il suo nome, ha ben pensato di lasciargli un piccolo indizio su come ritrovarla. Noi dovremmo fare tutte così. Oggi con i social network siamo tutte facilmente rintracciabili, gli basterà sapere il vostro nome e cognome oppure il vostro nome e quello di un paio di amici in comune e il gioco è fatto. Non abbiate paura a lasciarlo senza tutti i vostri contatti, in certi casi i biglietti da visita usateli solo per questioni lavorative e non per darli a quello che vi piace, perché se davvero è interessato smuoverà mezzo mondo pur di ritrovarvi, purtroppo di questi tempi i regni fatati sono quasi del tutto esauriti!

Cenerentola_Disney_Scarpetta

E voi avete capito qual è la vera morale della favola di Cenerentola della Disney? Ora speriamo solo che il caro vecchio Walt non mi fulmini da lassù per avere dissacrato il suo capolavoro 😀

Mia cara,

grazie per aver letto tutto l'articolo e non essere passata oltre. Per noi significa molto perché fa sentire il nostro lavoro apprezzato.

Forse avrai notato che abbiamo eliminato le pubblicità dagli articoli e che non ci sono più post sponsorizzati. Siamo convinte che per tenere alta la qualità bisogna saper fare anche delle rinunce.

Se ti piace quello che facciamo e vuoi aiutare madeleineh.it a restare libera da pubblicità, puoi sostenerci come indicato qui, oppure se ti va puoi offrirci una tazza tè!

Grazie da me e dal mio staff,

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e la figlia Penelope a Napoli. È autrice di due manuali di consigli d'amore - Il Metodo e Sos Ex - e di diversi romanzi Chick Lit.

1 Commento
  1. E queste si che sono le vere morali della favola. Altro che il principe azzurro che arriva sul cavallo bianco.
    Concordo su tutto anche se a me di solito le serate perfette vengono stroncate dal mio karma dispettoso senza lasciarmi il tempo di andre via prima. In poche parole ricche figuracce o l’uomo in questione che scappa a gambe levate! Ahahahahahah! ;P
    Bacio e buona serata! :*
    Luna
    http://www.fashionsnobber.com

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.