La storia d’amore di Carlo d’Inghilterra e Camilla

Da amanti a regnanti dell’Inghilterra, Carlo e Camilla sono stati a lungo odiati e denigrati dal popolo inglese, eppure la loro è una storia d’amore vera. Vediamola insieme!

È complessa e ricca di colpi di scena la storia d’amore di Carlo d’Inghilterra e Camilla Parker Bowles.

Una storia d’amore affollata in cui Camilla ha sempre ricoperto il ruolo più faticoso, quello dell’antagonista. Il popolo inglese, infatti, non ha mai amato molto la (ormai) Regina consorte. E nonostante siano trascorsi 17 anni dal matrimonio di Carlo e Camilla, non vede ancora come legittimo il ruolo di Camilla accanto a re Carlo III.

Tuttavia, se non consideriamo il triangolo con Diana o la dicotomia tra le due donne, la storia d’amore di Carlo e Camilla è una storia d’amore che dimostra che davvero amor vincit omnia. I due, infatti, hanno dovuto affrontare davvero tantissimi ostacoli sin dal momento del loro incontro.

Com’è iniziata la storia d’amore di Carlo d’Inghilterra e Camilla

la-storia-damore-di-carlo-dinghilterra-e-camilla
Photo Credit: HELLO! Magazine on Pinterest

Carlo e Camilla si conoscono nel 1970 a una partita di polo, a fare da Cupido è Lucia Santa Cruz, ex del Principe. Carlo è vicino ai 30 anni, deciso a mettere fine alla sua vita da scapolo. Camilla è in un rapporto tira e molla con Andrew Parker Bowles, comandante della Marina, latin lover e infedele (nella lunga lista delle sue conquiste troviamo anche la Principessa Anna, sorella di Carlo).

Tra i due è colpo di fulmine, ma la Famiglia Reale non approva. Il motivo? Camilla non è adatta al ruolo di futura Regina consorte d’Inghilterra. Oggi ci sembra assurdo, ma la mentalità patriarcale – molto più di oggi – dell’epoca non avrebbe permesso a una donna che viveva con disinvoltura la sua vita privata di affiancare l’erede al trono. Ciliegina sulla torta? Le origini non aristocratiche della donna. Sì, non era la figlia del maggiordomo di palazzo, apparteneva a un certo ceto e frequentava gli stessi ambienti di Carlo, ma non era nobile d’origine.

Così gli haters reali della coppia, capitanati dallo zio – e secondo padre – di Carlo, Lord Mountbatten, e dalla Regina Madre separano i due sfortunati amanti. Le teorie sulle modalità sono molteplici. C’è chi sostiene che durante la missione per la Marina del Principe ai Caraibi, un annuncio-trappola (dei genitori di lei in combutta con la Corona) avrebbe costretto Camilla a sposare Parker-Bowles. C’è chi, invece, pensa che i due abbiano solo seguito il buon senso. Carlo decide così di ascoltare i consigli dell’adorato zio e trovare una moglie di facciata. Camilla sceglie di sistemarsi e non rischiare di essere solo una tra le tante conquiste di Carlo.

Eppure c’è da dire che, quando si innamorano, i Windsor lo fanno sul serio.

elisabetta-e-filippo
Photo Credit: iO Donna on Pinterest

Basti pensare alla storia del re Edoardo VIII che abdicò per amore della divorziata americana Wallis Simpson; o alla stessa Regina che ha voluto a tutti i costi sposare il suo Filippo, nonostante la Casa Reale non fosse poi così convinta. O, ancora, a Giorgio VI, padre di Elisabetta, che chiese la mano all’adorata moglie per ben tre volte prima di riuscire a ricevere un sì. E infatti tutto questo impegno della famiglia ingerente non basta e Carlo e Camilla mettono fine alla loro relazione ma non si allontanano mai davvero. Se la loro diventa un’amicizia speciale o sin da subito una relazione clandestina non è dato saperlo. I malpensanti scommettono sulla seconda, ovvio.

Intanto dal matrimonio di Camilla e Andrew nascono due figli. Il primogenito Tom vanta come padrino d’eccezione proprio il Principe Carlo, che a sua volta viene indirizzato dalla famiglia verso le facoltose pretendenti Spencer. Prima verso Sarah, la figlia maggiore, poi su Diana, all’epoca 16enne, nobile e vergine, proprio come piace alla Corona.

Il matrimonio con Diana

lady-diana-matrimonio

Peccato che i due siano incompatibili per interessi e carattere. E peccato che Lady D proprio non riesca ad adattarsi a quella rigidità di corte fatta di regole e etichette. Carlo si riavvicina così a Camilla, con cui ha in comune interessi, modo di vivere la vita e di trascorrere il tempo libero. L’unica che riesce a confortarlo per il dolore della morte dell’amato zio, la sua roccia, come ancora oggi viene definita Camilla.

Carlo e Camilla diventano amanti durante quello che Diana definì un matrimonio affollato: due matrimoni, quattro persone coinvolte e tutte infedeli. Così nel 1995 arriva la separazione di Camilla e Andrew Parker-Bowles. E nel 1996 segue quello di Carlo e Diana, che due anni dopo muore in un tragico incidente. Il Principe raggiunge il minimo di popolarità e Camilla diventa la donna che ha spezzato il sorriso della dolcissima e fragile Lady D. Diventa l’altra, la strega cattiva della favole che ha interrotto un idillio amoroso che in realtà non è mai esistito.

La storia d’amore di Carlo d’Inghilterra e Camilla: un amore a lieto fine

la-storia-damore-di-carlo-dinghilterra-e-camilla
Photo Credit: POPSUGAR on Pinterest

Carlo e Camilla conoscono il loro lieto fine solo nel 2005, dopo più di trent’anni di amore clandestino e contrastato. I due si sposano con rito civile, dando vita a un nuovo dramma: in Inghilterra, infatti, il monarca è anche capo della religione anglicana. Com’è possibile che il futuro re d’Inghilterra si unisca in un matrimonio non riconosciuto dalla Chiesa anglicana? Questo nuovo dramma viene raggirato con tentativi su tentativi di convalidare quest’unione e Camilla inizia una lunga opera di riabilitazione del suo nome e della sua immagine.

Innanzitutto decide, dopo il matrimonio con Carlo, di rinunciare al titolo di principessa del Galles, incollato alla memoria della compianta Diana, e di utilizzare quello minore di Duchessa di Cornovaglia. Poi ha sostenuto, e continua a farlo, una serie di battaglie contro la violenza di genere e le campagne di sensibilizzazione contro l’analfabetismo. Ha combattuto, senza mai lasciarsi andare a reazioni eccessive, per scrollarsi di dosso l’etichetta di rovinafamiglie, offerta per gentile concessione dall’opinione pubblica in seguito alla famigerata intervista di Diana alla BBC.

E soprattutto ha dimostrato di riuscire a sostenere la pressione del galateo reale. A distanza di 50 anni la storia d’amore di Carlo d’Inghilterra e Camilla ha dimostrato che, antipatie a parte, la famiglia Reale si sbagliava. E un po’ come succede nella vita di noi comuni mortali, quanta sofferenza poteva essere evitate senza l’invadenza della famiglia (anche se) Reale?

Titta

Titta è una Love Coach e il braccio destro di Madeleine. Nata nel 1988 a Napoli dove vive con il suo Mister Giusto. Titta è laureata in Scienze della Comunicazione, è dipendente dalle serie tv e una vera divoratrice di libri

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.