Perché non riesco a raggiungere l’orgasmo?

Ti capita spesso di venire? Hai la sensazione di stare facendo tutte le cose nel modo giusto ma qualcosa non funziona? Ti chiedi di frequente: perché non riesco a raggiungere l’orgasmo? Ecco qualche piccolo suggerimento per voi!

Fai di tutto per ottenere il massimo del piacere ma ti ritrovi a pensare perché non riesco a raggiungere l’orgasmo? Ti sembrerà assurdo ma questa sensazione è del  tutto normale.

Ci sono, infatti, una serie di validi motivi alla base di un mancato orgasmo. Il problema è che spesso ci fossilizziamo solo sul risultato mancato tralasciando completamente le cause del problema.

Il sesso è uno dei piaceri della vita, verissimo. Allo stesso tempo, però, può rivelarsi estremamente deprimente se non va tutto secondo i nostri piani. Anche se una buona riuscita a letto, non per tutti è fondamentale, avere un buon rapporto con la propria intimità, sia con se stessi che con il partner, è la base per una vita sessuale soddisfacente.

Gli stereotipisesso

Gli stereotipi sono nemici giurati dell’intimità. Per stereotipi non intendo quelli che riguardano esclusivamente il nostro aspetto fisico. Quelli per cui dovremmo essere tutte come le super top model da copertina modello Victoria Secret.

Mi riferisco, piuttosto, a quella massa immonda di scene da porno e film a luci rosse che costruiscono nella nostra mente dei canoni ben lontani dalla realtà.

Pelli liscissime, peli inesistenti, acrobazie da circo e versi da manuale non sono il massimo da prendere come esempio, specialmente quando non si ha la completa sicurezza di sé e del proprio corpo. Eh sì, perché tutto si complica se sotto le coperte la visione che abbiamo di noi non è PERFETTA.

Ecco ragazze, questo non vuole essere il solito discorso di body positivity (potete approfondire l’argomenti cliccando QUI), in cui vi dirò che se una persona non vi ama per quello che siete non vi merita.

Diciamo, invece, che potreste smettere di rincorrere nella vostra mente esempi inesistenti e iniziare a pensare di trovare una persona che vi apprezzi così come siete. Mi raccomando, prima dovrete farlo voi. Iniziate a pensare, per esempio, che un po’ di cellulite non ha mai reso un partner insoddisfatto.

Perché non riesco a raggiungere l’orgasmo, ecco tutte le ragioni!

perche-non-riesco-a-raggiungere-lorgasmo
La sicurezza in sé e nel proprio corpo, è di certo un fattore decisivo ma non l’unico. Il mancato piacere e il mancato “obbiettivo” sta spesso, appunto nel pensare che il raggiungimento dell’orgasmo sia l’unico scopo del.. si insomma dell’accoppiamento.

Ragazze mie, l’orgasmo è sì una delle cose più belle, seconda solo all’arrivo di Babbo Natale, però non possiamo “pensare solo a quello”.

Prima dell’orgasmo, infatti, c’è una strada notevolmente piacevole da percorrere. Se pensiamo solo all’arrivo ,rischiamo di perderci i magnifici paesaggi che ci regala.

Spero sia chiara la metafora!

Forse lo stai facendo nel modo sbagliato.

perche-non-riesco-a-raggiungere-lorgasmo
Detto ciò, non ci resta che porci un piccolo quesito: ma io so davvero cosa mi piace? No scusate mi correggo, VOI vi dovete porre un quesito. Perché io della vita non ci ho capito ancora molto ma almeno cosa mi piace e cosa NO, mi è perfettamente chiaro.

E come hai fatto? direte voi. Bé molto semplice. SPERIMENTANDO. 

Quando a scuola si ha qualcosa da imparare la si studia, si analizza e poi si cerca di sviluppare un testo per esporla in maniera più adatta a noi. Ecco il sesso è questo.

Il sesso è provare e riprovare. Ripetere e ripetere fino a che non trovi quella chiave, quella che ti fa ripetere tutto alla perfezione e che magari ti rende anche fiero te.

E voi direte. E come faccio? per sperimentare? Sinceramente ho pensato a lungo ad una metafora adatta al caso ma niente quindi vi risponderò molto semplicemente: TOCCATEVI  e sì in questo caso i porno posso aiutarti per prendere qualche “spunto”.

Perché non riesco a raggiungere l’orgasmo: Chiediamo aiuto

terapia
Sul perché non riesco a raggiungere l’orgasmo, concludo dicendo una cosa piuttosto seria.

Oltre a questi piccoli problemucci tecnici facilmente risolvibili di cui abbiamo parlato, infatti, ci possono essere anche questioni molto più serie legate magari a fattori psicologici e psicosomatici.

Se doveste sentire o riconoscere che il problema è più grande di voi, non tiratevi indietro e chiedete aiuto a dei professionisti. Ricordatevi che la psicoterapia non è un mostro a tre teste ma solo un ottimo alleato in caso di necessità!

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.