Chiacchiere frappe o bugie

Chiacchiere, frappe o bugie il dolce di Carnevale per eccellenza.

Chiacchiere, frappe o bugie… il dolce di Carnevale per eccellenza. Anche voi approfittate di ogni singola ricorrenza per fare festa? Ecco che carnevale potrebbe fare al caso vostro. L’occasione ideale per invitare amici e non solo a casa vostra per divertirvi un po’. Magari potreste chiedere ai vostri invitati di portare qualche nuovo amico da voi e chissà… magari da cosa nasce cosa.

In questo caso il mio consiglio è sempre quello di preparare qualcosa voi. In maniera che il vostro potenziale Mister Giusto apprezzi le vostre doti culinarie. Il motto prendeteli per la gola vale sempre. Per questo vi lascio la ricetta per le chiacchiere, frappe o bugie… vedete voi quale nome vi piace di più.

Chiacchiere, frappe o bugie la ricetta di mia nonna.

chiacchiere-frappe-o-bugie
Photo Credit: Luisa Sabetta on Pinterest

La ricetta delle chiacchiere, frappe o bugie di mia nonna è la più buona del mondo. Mi ricordo dei freddi pomeriggi di febbraio passati a casa sua a tirare la sfoglia in modo che fosse sottilissima. M’incantavo a vedere le frappe – io da romana le chiamo così – gonfiarsi a contatto con l’olio bollente. E soprattutto adoravo vedere lo zucchero cadere a piaggia su quelle meraviglie.

Come sempre il legame tra ricordi e cibo è fortissimo. E non c’è niente di più evocativo di un dolce storico come le chiacchiere, frappe o bugie. Unica controindicazione: sono come le ciliegie. Una tira l’altra.

Chiacchiere, frappe o bugie: Cosa serve…

chiacchiere-frappe-o-bugie
Photo Credit: FreePik.com

500 g di Farina più un po’
70 g Olio d’oliva
50 g zucchero a velo più un po’
20 g di Vino Bianco Secco
20 g di Grappa Bianca
2 uova intere
limone
sale
Olio di semi di arachidi

Chiacchiere, frappe o bugie: Cosa bisogna fare…

chiacchiere-frappe-o-bugie
Photo Credit: FreePik.com

Versate 400 g di farina su una spianatoia formando una fontana; ponete al centro le uova e lo zucchero a velo e cominciate ad amalgamare con le dita. Aggiungete l’olio, il vino e la grappa. Profumate con la scorza grattugiata di mezzo limone, unite un cucchiaino di sale e mescolate gli ingredienti. Incorporate tutta la farina amalgamandola al resto. Lavorate l’impasto per circa dieci minuti fino a renderlo liscio e omogeneo; copritelo con la pellicola e fatelo riposare in frigo per due ore. Steccate una parte di pasta, lasciando il resto nella pellicola per non farla seccare; infarinatela e stendetela con le dita, poi tiratela con la macchina per la pasta o con un matterello, fino a ottenere lo spessore di 5 mm. Accomodate le sfoglie su un piano infarinato. Rifilate i bordi con un tagliapasta dentellato, poi tagliatele in tanti rettangoli. Scaldate abbondante olio in una capiente casseruola; e friggete le vostre chiacchiere, frappe o bugie e una volta pronte cospargetele di zucchero a velo!

Chiacchiere, frappe o bugie: il segreto della nonna.

chiacchiere-frappe-o-bugie
Photo Credit: idolcidipinella.blogspot.it on Pinterest

A casa nostra le chiacchiere, frappe o bugie si fanno sottilissime. Questo è il nostro tratto distintivo per cui si tirano al massimo. A me piacciono solo così ma molti non le preferiscono. Nel caso seguite la ricetta che vi ho dato sopra. Se non volete passare il pomeriggio a friggere per rischiare di lasciare sgradevoli ricordi sui capelli e in cucina allora cuocete tutto a forno ben caldo!

Mia cara,

grazie per aver letto tutto l'articolo e non essere passata oltre. Per noi significa molto perché fa sentire il nostro lavoro apprezzato.

Forse avrai notato che abbiamo eliminato le pubblicità dagli articoli e che non ci sono più post sponsorizzati. Siamo convinte che per tenere alta la qualità bisogna saper fare anche delle rinunce.

Se ti piace quello che facciamo e vuoi aiutare madeleineh.it a restare libera da pubblicità, puoi sostenerci come indicato qui, oppure se ti va puoi offrirci una tazza tè!

Grazie da me e dal mio staff,

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e la figlia Penelope a Napoli. È autrice di due manuali di consigli d'amore - Il Metodo e Sos Ex - e di diversi romanzi Chick Lit.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.