La Storia di Diana Episodio 8 – Il lieto fine!

Lo ammetto, nel corso degli ultimi mesi a volte ho tremato, tanto che non pensavo proprio che sarei arrivata a scrivere queste parole. Diana, invece, verso la fine del suo percorso ha stupito prima di tutti sé stessa e poi anche me. Perché dopo gli ultimi errori lei è stata davvero perfetta, vi dico solo che ultimamente non avevo nemmeno bisogno di darle dei consigli tanto aveva capito come doveva agire.

Sembrava una ragazza che dopo una vita passata in sovrappeso aveva finalmente scoperto tutti i segreti della linea, che più si vede bella, più insiste a mangiare sano e a fare esercizio fisico entrando in un circolo virtuoso. E la mia Diana era più che virtuosa. Passava la pausa caffè a flirtare con Giuliano e poi quando lui le chiedeva di uscire lei rispondeva con un semplice uh mi spiace tanto ma no, non posso!

Pausa Caffé!

Giuliano iniziava a farmi tenerezza e quando lei mi raccontava di come avesse insistito per ore sommergendola di messaggi pur di passare con lei un paio d’ore dopo il lavoro, dovevo sforzarmi di ricordare tutte le cattiverie che le aveva fatto e che in fondo se lo meritava! Nell’ultimo periodo devo ammettere che mi sentivo quasi inutile. Dopo mesi passati a farmi il fegato amaro perché non ascoltava i miei consigli, venivo quasi snobbata, ma non ero triste… anzi Diana era diventata il mio capolavoro ed io ero solo molto molto orgogliosa.

Poi sulla mia pagina Facebook è arrivata una fotografia di un enorme mazzo di rose rosse. Hai ripreso a mandarti i fiori in ufficio (come già le avevo consigliato il precedenza QUI il post)? Le ho chiesto ben sapendo quale sarebbe stata la risposta. No… queste sono di Giuliano! BINGO! Tra l’altro il signorino aveva speso un occhio della testa e le rose rosse che adesso erano sulla scrivania di Diana erano almeno il doppio di quelle che le aveva mandato il suo ammiratore segreto. Niente da fare i maschi pure a ottant’anni sono sempre quelli che devono fare a gara a chi ce l’ha più lungo!

Rose Rosse_instant

Sapevo che la resistenza di Diana aveva i giorni contati, questo era il gesto plateale che lei in fondo voleva per avere la certezza che Giuliano fosse cotto almeno quanto lei. Razionalmente temevo che lei potesse riprendere con le cattive abitudini, ma nel mio cuore ero certa che lei non era più quella di prima. Il metodo era diventato parte di lei e lo usava quasi meglio di me che lo avevo inventato.

Quella sera Diana non esitò ad accettare l’invito a cena di Giuliano e lui la portò in un ristorante molto romantico. Il mattino dopo Diana mi scrisse per aggiornarmi sulle novità con un messaggio telegrafico serata stupenda, lo amo, ma ieri notte sono tornata a casa mia… dopo!

Lasciarlo a letto solo

Da quel giorno Giuliano e Diana sono diventati a tutti gli effetti una coppia. Lei, però, sta continuando a mantenere i suoi spazi. Il giovedì pomeriggio ha pilates e poi esce con le amiche e spesso il week-end sparisce qualche ora per coltivare indisturbata i suoi interessi. Anche se presto Diana dovrà aggiustare di nuovo il tiro, perché le sue abitudini stanno per essere radicalmente cambiate. Proprio mentre vi scrivo, infatti, lei e Giuliano sono impegnati  con gli scatoloni e il trasloco, tra pochi giorni, infatti, andranno a vivere insieme.

Trasloco_instant

Come si dice in questi casi? E vissero tutti felici e contenti… tanto poi se qualcosa non dovesse andare per il verso giusto ci sono sempre io ad aggiustare le cose 😉

NB. Foto prese da internet!

Mia cara,

grazie per aver letto tutto l'articolo e non essere passata oltre. Per noi significa molto perché fa sentire il nostro lavoro apprezzato.

Forse avrai notato che abbiamo eliminato le pubblicità dagli articoli e che non ci sono più post sponsorizzati. Siamo convinte che per tenere alta la qualità bisogna saper fare anche delle rinunce.

Se ti piace quello che facciamo e vuoi aiutare madeleineh.it a restare libera da pubblicità, puoi sostenerci come indicato qui, oppure se ti va puoi offrirci una tazza tè!

Grazie da me e dal mio staff,

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e la figlia Penelope a Napoli. È autrice di due manuali di consigli d'amore - Il Metodo e Sos Ex - e di diversi romanzi Chick Lit.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.