La felicità va scelta

La felicità va scelta, non arriva. E va scelta ogni giorno. La felicità va scelta sempre.

La felicità va scelta. Punto. Con l’arrivo del 2019 mi è venuto in mente quanto noi affidiamo a fattori terzi la nostra felicità. Speriamo che sia il nuovo anno a portarci quello che sogniamo.: un lavoro migliore, la salute, più soldi, un amore e chissà cos’altro. Ed è anche giusto e lecito sperare in un futuro migliore. Solo che questo futuro migliore non può incidere sulla nostra felicità.

Mi spiego meglio che già vi vedo agitate leggendo questa ultima frase. Come Love Coach ho seguito e seguo tantissime storie d’amore. Parlo con ragazze molto tristi ogni giorno perché hanno perso il loro amore. Solo che la felicità va scelta a prescindere da un uomo, dal lavoro, dalla salute e così via.

La felicità va scelta a prescindere da quello che ci succede.

La-felicita-va-scelta2
Photo Credit: FreePik.com

Quando dico che La felicità va scelta, dico che bisogna capire che un conto è la felicità, un conto è l’umore. Il nostro umore è normale che dipenda da tutta una serie di circostanze esterne. La felicità no, la felicità deve dipendere solo da noi.  La felicità va scelta razionalmente e ogni giorno capendo che è normale avere una giornata storta, un momento di preoccupazione o un periodo no.

Solo che se alla base noi siamo persone felici, anche i problemi più grandi e complessi si possono risolvere. I lutti più tremendi prima o poi si possono metabolizzare, le malattie vivere nel modo migliore. Ecco perché la felicità va scelta in maniera profonda e non dobbiamo farci influenzare da quello che ci circonda.

La felicità va scelta e non può dipendere da fattori esterni.

La-felicita-va-scelta
Photo Credit: FreePik.com

Perché se a renderci felici è un lavoro, cosa succede se questo lavoro lo dobbiamo cambiare? Se la nostra felicità dipende da un uomo che sta con noi, cosa accade se la storia finisce? Se siamo felici perché abbiamo una bella macchina, una borsa o un gioiello come affrontiamo un furto? Ovviamente nessuno dice se ci rubano la macchina o ci licenziano o ci lasciamo dobbiamo pensare Uh che bello, io sono felice, trallallero.

Solo che la felicità deve essere radicata in noi a un livello più profondo. Che se siamo felici perché lo abbiamo scelto, allora riusciremo ad affrontare tutte le difficoltà che la vita ci pone, e che ognuno di noi deve vivere nel migliore dei modi. Perché non possiamo pensare di vivere in una bolla rosa in cui tutto va bene. Ogni giorno è una lotta e ci sono mille cose da affrontare. A fare la differenza è solo il modo in cui affrontiamo tutto. Ecco perché la felicità va scelta, perché bisogna dirsi ogni momento Io voglio essere felice, io sono felice!

La felicità va scelta per attirare le cose belle.

La-felicita-va-scelta
Photo Credit: FreePik.com

Dall’altro lato, non possiamo pensare che le cose belle succedono e basta. Che inciampiamo sopra una gioia inaspettata e tutto si aggiusta da solo. Dobbiamo essere pronte e nello stato d’animo giusto per accorgerci del bello che arriva. C’è un altro motivo per cui la felicità va scelta: perché attiriamo le persone. Conquistare Mister Giusto sarà più facile se davanti a lui si troverà una persona felice e soddisfatta. Se avrà una persona che affronta al meglio tutte le difficoltà, se è contenta perché la vita di per sé è un dono.

Mi ripeto ogni giorno che la felicità va scelta e che io la scelgo: questo è uno dei segreti della felicità!

Photo Credit: FreePik.com

Mia cara,

grazie per aver letto tutto l'articolo e non essere passata oltre. Per noi significa molto perché fa sentire il nostro lavoro apprezzato.

Forse avrai notato che abbiamo eliminato le pubblicità dagli articoli e che non ci sono più post sponsorizzati. Siamo convinte che per tenere alta la qualità bisogna saper fare anche delle rinunce.

Se ti piace quello che facciamo e vuoi aiutare madeleineh.it a restare libera da pubblicità, puoi sostenerci come indicato qui, oppure se ti va puoi offrirci una tazza tè!

Grazie da me e dal mio staff,

Madeleine H.

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e la figlia Penelope a Napoli. È autrice di due manuali di consigli d'amore - Il Metodo e Sos Ex - e di diversi romanzi Chick Lit.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.