È davvero importante avere un uomo a San Valentino

Con l’avvicinarsi del 14 febbraio molte di noi vanno in paranoia e la vita da single diventa ancora più pesante. Ma è davvero importante avere un uomo a San Valentino o in generale nella vita? Oppure è vero che meglio sole che male accompagnate?

È davvero importante avere un uomo a San Valentino o sono solo paranoie che ci facciamo noi?

E perché non allarghiamo la riflessione e non ci chiediamo una volta e per tutte se essere in una coppia è davvero meglio che essere single. Perché spesso ci dimentichiamo quali sono i motivi veri e reali per cui siamo sole.

E allora quando arriva San Valentino e vediamo le vetrine dei negozi riempirsi di cuori rossi, quando non riusciamo a prenotare al nostro sushi preferito perché è sold out, e vediamo ragazzi felici andare in giro con mazzi di rose enormi è possibile che ci venga la nostalgia.

Ma precisamente la nostalgia di cosa?

Viste da fuori le relazioni sono tutte belle. Un po’ come quelle dei film in cui passano le immagini dei momenti migliori con in sottofondo una canzone romantica e tutto appare meraviglioso. Solo che la vita vera è un’altra storia. Le relazioni sono fatte di momenti belli certo, ma anche di arrabbiature, compromessi e pizzichi sulla pancia.

Ricordiamoci sempre del perché siamo single

è davvero importante avere un uomo a san valentino

Prima di concentrarci sulla problematica è importante avere un uomo a San Valentino, bisogna fare un passo indietro. Ci sono sempre motivi per cui siamo single. Magari possiamo essere state scaricate da poco, e in quel caso ci sta provare nostalgia dell’ex in particolare a San Valentino. Oppure possiamo semplicemente non aver trovato la persona giusta per noi.

E questa può essere considerata una sfortuna.

Ma questa lettura – incontro solo casi umani, non sono fortunata con gli uomini, varie ed eventuali – siete sicure che sia quella corretta? Perché dietro una ragazza sfortunata negli incontri io vedo una donna che sceglie e non si accontenta.

Anche nell’essere single possiamo scegliere se vedere la cosa in maniera passiva oppure attiva. Perché porsi dicendosi come sono sfortunata, non incontro nessuno di interessante e quando succede non suscito interesse non vi fa sicuramente bene.

Dirsi, invece, io sono single perché io scelgo e non mi accontento vi renderà automaticamente più sicure di voi e più interessanti agli occhi del mondo!

San Valentino in coppia è meglio?

coppia

È davvero importante avere un uomo a San Valentino? Io direi di no. Il focus della festa degli innamorati, purtroppo, è tutto sulla coppia e poco sul concetto di amore in generale.

Se c’è una cosa che non mi stanco mai di ripetere, da più di 10 anni a questa parte, è che la festa degli innamorati dovrebbe vederci celebrare in primis l’amore per la persona più importante della nostra vita: NOI!

In quest’ottica essere felici a San Valentino diventa molto, ma molto, più semplice (QUI ne abbiamo parlato). E no, questa felicità non dipende affatto dalla presenza di un uomo nella nostra vita.

Un’altra cosa che non mi stancherò mai di ripetervi è che single è meglio. Meglio stare da sole che con un uomo che ci sminuisce o peggio. Ogni volta che ci sentiamo sole, che il peso della mancanza di un uomo si fa sentire ci dovremmo ripetere che noi siamo per pochi.

E che l’uomo giusto vale la pena di aspettarlo!

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e i due figli Penelope e Ciro a Napoli. È autrice di diversi manuali di consigli d'amore tra cui i popolarissimi Il Metodo e Sos Ex e di diversi romanzi Chick Lit.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.