Festival di Venezia 2020 cosa ci resta

Il ‘Festival di Venezia 2020’ è terminato: ecco i messaggi lanciati dalle star sul red carpet

Festival di Venezia 2020‘: i messaggi positivi delle star sul red carpet

È terminata sabato sera la 77esima edizione del Festival del cinema di  Venezia. Dopo aver rischiato di saltare a causa della pandemia mondiale causata dal Covid-19, il festival del cinema ha portato sul red carpet veneziano tantissime star, e non solo.

Tanti, infatti, sono stati i messaggi, più o meno positivi, che alcuni personaggi hanno voluto lanciare direttamente dalla passerella. Eccone qualcuno.

‘Festival di Venezia 2020’, Alessia Bonari: il personaggio dell’anno

Festival di Venezia 2020 - Alessia Bonari

A incantare i fotografi e il pubblico social è stata Alessia Bonari, sul red carpet in un abito nero semplice ed elegante. Alessia è l’infermiera che nel corso del lockdown imposto in seguito allo scoppio della pandemia Covid, aveva pubblicato uno scatto che l’aveva resa celebre sul web.

Con la sua divisa da infermiera e il viso, senza trucco, segnato dall’obbligo di tenere la mascherina tutto il giorno, la Bonari è diventata il simbolo di tutti quegli eroi che in questi mesi hanno combattuto questo virus terribile in prima linea. E al Festival è stata premiata come personaggio dell’anno. Premio super meritato.

Giulia De Lellis tra le polemiche: la sua scelta di skin positivity

Festival di Venezia 2020 - Giulia De Lellis (1)

Chi ci segue lo sa. Il nostro è un blog che parla soprattutto alle donne e sia io che Madeleine e tutto lo staff ci teniamo tantissimo a trasmettere messaggi positivi per le donne. Non possiamo non parlare, quindi, di Giulia De Lellis che ha voluto lanciare ai giovanissimi che la seguono un messaggio di skin positivity.

La De Lellis ha un noto (per i suoi follower) problema di acne. Se solitamente, tra filtri e Photoshop, siamo abituata a vederla sempre impeccabile e perfetta, sul red carpet veneto la giovanissima influencer ha deciso di mostrarsi senza coprire i segni del suo disturbo della pelle. Un modo, quello di Giulia, per spingere le tantissime giovani affette dallo stesso problema a non vergognarsi e a non sentirsi meno belle.

Le accuse e le polemiche non sono mancate: c’è chi l’ha accusata di averlo fatto per business e chi di non essere coerente, viste le foto ritoccate che popolano il suo profilo. Che dietro la scelta della giovane ci siano intenti di marketing oppure no sminuire una scelta del genere non è giusto. Mostrare apertamente un’insicurezza è sempre sintomo di coraggio. Che ridiventi questa la normalità?

Alessio Boni sul red carpet con la compagna e il figlio neonato

Festival di Venezia 2020 - Alessio Boni

Completamente diverso il messaggio che ha voluto lanciare Alessio Boni: l’attore, super apprezzato sia dalla critica che dal pubblico, si è presentato al Lido con la compagna Nina Verdelli e il figlio Lorenzo, nato lo scorso marzo, in pieno lockdown.

Bellissimi e affiatati, Boni e la giornalista hanno sfilato mano nella mano con il piccolo tra le braccia del neo papà. Il messaggio è stato chiaro: la gioia di essere genitori è troppa e vogliono portare con loro il piccolo, anche sul red carpet.

‘Festival di Venezia 2020’, non solo messaggi positivi

Festival di Venezia 2020 - Mila Suarez e Elisa De Panicis

Precisiamo, il bacio saffico non è un messaggio negativo, quello che si sono scambiate Elisa De Panicis e Mila Suarez lo è. Entrambe hanno fatto il Grande Fratello Vip, in edizioni diverse, entrambe si mostrano sui social sensuali ed entrambe sono spesso al centro del gossip. Entrambe erano sul red carpet veneziano in qualità di influencer – altre polemiche – ed entrambe hanno attirato l’attenzione. Insieme.

Lo hanno fatto tramite un passionale bacio saffico che è stato super fotografato e, ovviamente, super criticato. Se pensate che il loro fosse un modo per lottare i pregiudizi, un gesto contro l’omofobia, una qualsiasi cosa a sostegno della comunità LGBT, vi sbagliate. Lo hanno fatto, ufficialmente, per omaggiare il bacio di Madonna e Britney Spears ai Video Music Awards nel 2003. Ma i malpensanti, tipo me, le accusano di averlo fatto solo per attirare l’attenzione. Quale sarà la verità?

Photo Credit: Vanityfair.it

Mia cara,

grazie per aver letto tutto l'articolo e non essere passata oltre. Per noi significa molto perché fa sentire il nostro lavoro apprezzato.

Forse avrai notato che abbiamo eliminato le pubblicità dagli articoli e che non ci sono più post sponsorizzati. Siamo convinte che per tenere alta la qualità bisogna saper fare anche delle rinunce.

Se ti piace quello che facciamo e vuoi aiutare madeleineh.it a restare libera da pubblicità, puoi sostenerci come indicato qui, oppure se ti va puoi offrirci una tazza tè!

Grazie da me e dal mio staff,

Titta

Titta è una Love Coach e il braccio destro di Madeleine. Nata nel 1988 a Napoli dove vive il suo Mister Giusto. Titta è laureata in Scienze della Comunicazione, è dipendente dalle serie tv e una vera divoratrice di libri

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.