Perché i nostri nonni non si separavano

Nella società di oggi è normale vedere coppie che si lasciano, coppie anche di persone non più giovanissime. Eppure un tempo non succedeva perché i nostri nonni non si separavano. Qual è il motivo di coppie tanto longeve?

Tutti ci siamo chiesti perché i nostri nonni non si separavano, o comunque perché le coppie di una volta duravano molto di più rispetto a oggi.

Sicuramente vi sarà capitato di scrollare i vostri social e vedere la foto di due persone anziane che si prendono per la mano. In quella foto c’è scritto Siamo stati insieme una vita perché ai nostri tempi le cose si aggiustavano o non si buttavano. O qualcosa del genere.

Spesso sui social o nelle comuni chiacchiere da bar si tende a esaltare i tempi passati. Quando tutto funzionava meglio anche le relazioni. Ma siamo proprio sicuri che sia così? Che il perché i nostri nonni non si separavano ha una spiegazione così semplice?

In questo articolo cercheremo di approfondire tutti i motivi per cui veramente i nostri nonni non si separavano. Senza retorica. E cercheremo di capire quali segreti di longevità li possiamo rubare e quale è meglio lasciare nel passato!

Ma non separarsi è davvero la soluzione?

come-sopravvivere-a-un-divorzio
Prima di concentrarci sul perché i nostri nonni non si separavano, forse è il caso di fare una piccola riflessione sulla separazione in generale. Se avete visto C’è ancora domani, il film di Paola Cortellesi (di cui abbiamo in QUESTO articolo) sapete che c’erano tante coppie che purtroppo non si potevano separare.

C’erano e ci sono tante coppie disfunzionali e una volta queste coppie erano costrette a restare insieme anche se quella coppia era una gabbia a volte per uno, a volte per l’altro o addirittura per entrambi.

Ci si sposava senza conoscersi veramente, a volte spinti dalle famiglie e altre ancora perché per una donna il matrimonio era l’unico modo per uscire di casa ed emanciparsi.

Per alcune coppie il matrimonio funzionava alla grande anche con queste premesse per altre, invece, si trasformava in un vero e proprio incubo. Oggi per esempio il tradimento è considerato uno dei motivi principali per cui una coppia si rompe. Una volta, viste le circostanze, era molto più tollerato, ovviamente solo quello degli uomini, sia chiaro.

E tante, troppe, donne restavano intrappolate in matrimoni con uomini violenti, traditori o che semplicemente non amavano.

I nostri nonni non si separavano perché vivevano in una società diversa?

Nonni

Quando ci chiediamo perché i nostri nonni non si separavano dobbiamo pensare a come funzionava la società dei nostri nonni. Prima di tutto era una società patriarcale in cui i ruoli erano ben definiti.

Le donne stavano a casa, difficilmente lavoravano e avevano una loro indipendenza economica. Questo rendeva l’idea di lasciare il proprio marito impensabile e impossibile proprio per problemi pratici. Non tutte avevano un posto in cui andare se lasciavano la propria casa.

Senza dimenticare il fatto che il divorzio in Italia è arrivato solo nel 1972. Bisogna, però, considerare che la società dell’epoca era molto ma molto giudicante. Le coppie divorziate erano guardate male e i figli dei separati considerati quasi dei paria

Per cui nelle persone più in là con gli anni questa mentalità è difficile da scardinarsi. E non solo fra le persone di una certa età. Ancora oggi tantissime coppie vorrebbero separarsi ma restano insieme per i motivi sbagliati:

  • Per il bene dei figli.
  • Perché quando ci sono dei bambini separarsi costa molto e non tutti possono permetterselo.

Nella nostra società più emancipata ci facciamo meno determinati scrupoli e con donne più indipendenti il numero delle separazioni è molto più alto che in passato.

Perché i nostri nonni non si separavano: le occasioni e non solo…

Perché i nostri nonni non si separavano
La società più arretrata, però, non è l’unico motivo per cui nella nostra generazione ci sono molto più separazioni rispetto alle precedenti. Negli ultimi anni è radicalmente cambiato lo stile di vita delle famiglie.

Soprattutto a cambiare è stata la visione delle vita di ognuno di noi. Oggi – fortunatamente – diamo molto spazio ai noi stessi, ai nostri bisogni e alla nostra salute mentale.

Concentrandoci e in maniera anche sana su di noi e stando molto più attenti alla nostra individualità, anche a scapito della famiglia, le coppie della nostra generazione si separano molto più frequentemente rispetto a quelle dei nostri nonni.

Sicuramente per la mia esperienza da Love Coach ho notato che come tutte le cose l’essere più attenti ai nostri bisogni ci rende anche molto meno attenti a quelli delle persone che abbiamo vicino.

Troppo spesso chiudiamo una relazione per futili motivi o perché molliamo alla prima difficoltà. Ecco questo è un aspetto che bisogna assolutamente approfondire in futuro. Non fermarci al primo problema ma lavorare insieme al partner per superarlo dovrebbe essere un aspetto da prendere ad esempio dai nostri nonni!

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e i due figli Penelope e Ciro a Napoli. È autrice di diversi manuali di consigli d'amore tra cui i popolarissimi Il Metodo e Sos Ex e di diversi romanzi Chick Lit.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.