Il Metodo ben applicato, ecco un esempio

A quasi due anni dall’uscita del mio primo libro Il Metodo – come conquistare un uomo in dieci semplici mosse – (che vi ricordo che potete acquistare cliccando QUI) mi sono resa conto che forse non tutti i miei consigli sono così tanto chiari come immaginavo io, ed è per questo che sto lavorando a un nuovo manuale di consigli che vi renda ancora più semplice applicare le mie regole.

Detto ciò credo che sia molto importante farvi degli esempi pratici per spiegare al meglio il messaggio che sta dietro a Il Metodo, e no, non è solo negarsi e non rispondere al telefono, ma qualcosa di un pochino più complesso. Come vi dicevo in un vecchio post – che fa sempre bene rispolverare e potete rileggere cliccando QUI – gli uomini tendono ad archiviare le donne che conoscono in precise scatole. Una volta che finiamo dentro una di queste loro ci considereranno solo in un certo modo e difficilmente cambieranno idea. Per questo motivo è molto importante assumere degli atteggiamenti che li spiazzino e che escano dagli schemi.

Da qualche tempo sto seguendo una ragazza – che saluto con affetto – che sta cercando di conquistare un Mister Stronzo che lavora con lei. All’inizio lei non se lo filava, poi lui ha fatto breccia nel suo cuore, attrazione fisica alle stelle, ma niente, lui non ne vuole sapere di impegnarsi. Così la nostra amica gli ha fatto il discorso – era prima di conoscere me, infatti i termini non erano proprio quelli che avrei scelto io – dicendogli che non aveva nessuna intenzione di continuare a frequentarlo se non aveva una sorta di esclusiva.

Ovviamente lui non solo non le ha dato l’esclusiva, ma ha interrotto i rapporti con lei. Dopo un paio di settimane alla nostra amica serviva un aiuto lavorativo, lo ha contattato, ma per tutta risposta Mister Stronzo è stato saccente ed arrogante. Molto probabilmente era convinto che la sua fosse sola una scusa per  riagganciarlo e si è comportato di conseguenza.

Ed è qui che entra in gioco Il Metodo, la nostra amica, infatti, invece di sbraitare e montare in cattedra facendo la maestrina e soprattutto arrabbiarsi, si è limitata a rispondere dopo un’oretta con disinvoltura, avvertendolo che un’altra collega aveva risolto il problema (facendo intendere che non aveva più bisogno di lui). In più gli ha spiegato che il suo progetto aveva riscosso consenso e l’ha ringraziato ugualmente per l’aiuto, senza mostrare disappunto per la sua reazione. Come da manuale, Mister Stronzo il giorno dopo le ha scritto ben tre messaggi – non uno, ma TRE – in cui le dava diverse dritte per la questione lavorativa del giorno prima. Lei ha visualizzato, ma non ha risposto.

Questa è solo una battaglia, e come dico sempre la guerra è ancora lunga, ma è questo che io intendo per stupire un uomo e non lasciargli punti certi.

Photo Credit: FreePik.com

Mia cara,

grazie per aver letto tutto l'articolo e non essere passata oltre. Per noi significa molto perché fa sentire il nostro lavoro apprezzato.

Forse avrai notato che abbiamo eliminato le pubblicità dagli articoli e che non ci sono più post sponsorizzati. Siamo convinte che per tenere alta la qualità bisogna saper fare anche delle rinunce.

Se ti piace quello che facciamo e vuoi aiutare madeleineh.it a restare libera da pubblicità, puoi sostenerci come indicato qui, oppure se ti va puoi offrirci una tazza tè!

Grazie da me e dal mio staff,

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e la figlia Penelope a Napoli. È autrice di due manuali di consigli d'amore - Il Metodo e Sos Ex - e di diversi romanzi Chick Lit.

1 Commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.