La quarantena di Chicca e Nicoletta…

L’isolamento sta per finire e siamo pronti alla fase due. Ma come hanno passato questi giorni le eroine dei nostri libri? Ecco per voi la quarantena di Chicca e Nicoletta.

Oggi Mila Orlando ed io abbiamo un piccolo regalo per voi: la quarantena di Chicca e Nicoletta. Sono giorni folli e volevamo raccontarveli dal punto di vista di due eroine che conosciamo molto bene e che ci hanno regalato tante emozioni.

Solo che stavolta le emozioni delle protagoniste di Sarà Magia avranno dei narratori molto particolari. Eh già la quarantena di Chicca e Nicoletta ci verrà raccontata dai loro Mister Giusti!

Pronte per immergervi nell’esilarante racconto di Ettore e Gianluca?

Il racconto di Ettore

La-quarantena-di-Chicca-e-Nicoletta
Photo Credit: Le Storie di Mila On Instagram

“Nico cosa c’è?”
Sbuffa, con lo sguardo fisso alla finestra. In questi giorni la mia futura moglie è ancora più bella con quel broncio appena abbozzato.
Si gira verso di me e mi fissa per qualche secondo, poi impugna il cellulare.

“Mi faccio un tè e videochiamo Chicca, sempre che lei e Gianluca siano presentabili!”
Sorride e so a cosa si riferisce, anche noi siamo ancora in pigiama, le tazze della colazione in mano.
Mi avvicino a lei e le cingo la vita, la sua schiena aderisce al mio petto e le impedisco di andarsene. Inclino il viso per incastrarlo nel suo collo. Ha un profumo bellissimo, per me è profumo di casa. Amo stare a casa con lei anche se dobbiamo farlo, tutti dobbiamo farlo.
“Sei ingiusto”, sorride alzando un po’ le spalle. So che le sto facendo il solletico.

“Non dirmi che sei geloso di Chicca. Tu puoi avermi H24”.
“E non mi basti mai”.
Nicoletta allenta un po’ la mia presa, solo per farsi spazio tra le mie braccia e girarsi. Mi allaccia le braccia al collo e mi bacia.
“Anche tu non mi basti mai, ma una ragazza ha bisogno anche delle sue amiche.”
Per cui , nulla ho perso di nuovo. Mi dà un altro bacio leggero e mi fissa maliziosa, poi si allontana.

Cosa avranno da dirsi mai quelle due ogni giorno.
La loro amicizia è una sorta di magia.
Mi giro anche io e mi dirigo verso la cucina. Tra un po’ devo collegarmi con la redazione in video conferenza, sarà meglio che mi prepari l’ennesimo caffè.

Il racconto di Gianluca

La-quarantena-di-Chicca-e-Nicoletta

Esco dalla stanza delle bambine. Michela sta leggendo una favola a Sole che dorme. Stasera forse riuscirò a ritagliarmi un momento tutto per Chicca. Quando la raggiungo nello studio capisco che non è facile. Come tutte le sere da quando è iniziata la quarantena è al computer impegnata a videochiamare i suoi migliori amici.

“Vi odio tutti” sibila loro incattivita. “Amor mica è colpa nostra se noi ci godiamo la quarantena e a te toccano las ninas”
“Sì lo so, ma vi odio lo stesso!”
Ogni volta che la sento brontolare, la amo di più. Ho capito che lei era quella giusta per me proprio per il suo essere onesta, infischiandosene di apparire maligna. Con lei so sempre cosapensa. A differenza di Chiara la mia ex moglie… andava tutto alla grande e poi ho trovato un altro nel nostro letto.

“Ciao a tutti! Ettore non c’è?”
“No…” mi risponde Nicoletta “indovina?”
“Dai non fare la pesatura Nico, quel poveriello fallo faticà nu poco che appena finisce sto strazio deve pagare il matrimonio!”
“Bravo Davide, soprattutto la baby sitter per le creature! A proposito amore dimmi che stanno dormendo…”

Chicca e la quarantena con le bambine

Quarantena-con-i-bambini

La vedo stanca, immagino non sia facile per lei con la piccolina e mia figlia da gestire. Quando hanno iniziato le restrizioni Michela era qua e abbiamo preferito che rimanesse con noi per evitare il rischio di un viaggio in questo momento.
“Quasi, Michela sta leggendo Il gatto con gli stivali e Maria Sole è crollata!”
“Lo vedi? Te lamenti siempre, invece hai anche un aiuto con tua figlia…”
“Sì, ricordamelo quando Michela si impunta che non vuole seguire la didattica a distanza, Sole frigna e Gianluca in procura.”

Ci mettiamo tutti a ridere, chi vuole bene a Chicca non può non apprezzarne il lato comico. Mi siedo accanto a lei. E inizio ad accarezzarle la schiena mentre organizzano il pranzo di Pasqua a distanza. La sento fremere e capisco che la chiamata durerà ancora poco.
“Dai, finiamo di capire come fare il tortano domani che sono stanca morta.”
“Attenta amor, non vorrei che dopo la quarantena fai il maschietto…”
“Smettila…”
Chicca non sente nemmeno tutta la risposta e chiude lo schermo del pc. Poi ci baciamo e il resto scompare

Chicca e Nicoletta…

sara-magia
Sperando che questo articolo vi abbia fatto compagnia, vi lascio con gli appuntamenti delle nostre eroine.

Chicca e Nicoletta vi aspettano su Amazon con Sarà Magia, disponibile anche in versione cartacea. Se la loro storia non vi basta vi ricordo che esiste un seguito: il racconto gratuito Lo strano Natale di Chicca e Nicoletta!

Mia cara,

grazie per aver letto tutto l'articolo e non essere passata oltre. Per noi significa molto perché fa sentire il nostro lavoro apprezzato.

Forse avrai notato che abbiamo eliminato le pubblicità dagli articoli e che non ci sono più post sponsorizzati. Siamo convinte che per tenere alta la qualità bisogna saper fare anche delle rinunce.

Se ti piace quello che facciamo e vuoi aiutare madeleineh.it a restare libera da pubblicità, puoi sostenerci come indicato qui, oppure se ti va puoi offrirci una tazza tè!

Grazie da me e dal mio staff,

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e la figlia Penelope a Napoli. È autrice di due manuali di consigli d'amore - Il Metodo e Sos Ex - e di diversi romanzi Chick Lit.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.