Regali educativi per neonati (0 – 6 mesi)

Cosa mettere sotto l’albero di Natale per i neonati (da zero a sei mesi)? Ecco cinque idee regalo per i più piccoli, che piaceranno anche a mamma e papà.

Natale sta arrivando e sappiamo che anche tra voi c’è chi si sta riducendo a fare i regali all’ultimo minuto. Giusto?

Quando si tratta di fare i regali ai neonati, poi, scatta proprio il panico. Non è facile, infatti, trovare un dono adatto a bimbi così piccoli, che vada a genio anche ai genitori più attenti.

Niente paura, il team di Madeleine è gemellato direttamente con gli elfi di Babbo Natale e con un permesso speciale di Maria Montessori abbiamo raccolto qualche idea per voi!

5 idee regalo per neonati (0 – 6 mesi)

regali educativi per neonati Madeleine H

  1. La palestrina è un regalo imprescindibile per neonati e nascituri, perché nel marasma delle liste nascita, spesso i giochi rimangono esclusi. Esiste infatti l’idea che i neonati non siano abbastanza grandi per giocare. Non è così: anche i bimbi molto piccoli hanno bisogno di essere stimolati e intrattenuti. Sul mercato esistono  palestrine per tutti i gusti e per tutti i budget.

    Noi vi consigliamo di sceglierne una con attività e giochi multisensoriali che stimolino tatto, vista e udito. Prima di acquistarla è importante valutare due aspetti: che sia facile da lavare e che sia fatta di materiali sicuri e certificati.

  2. I sonagli sono un regalo per neonati gettonatissimo (QUI ne trovi qualcuno). Questi permettono ai bambini di imparare come le azioni producano reazioni. Il bambino, infatti, impara che un determinato movimento -agitare il sonaglio- produce un rumore e, con il passare del tempo, acquisirà sempre maggiore manualità e intenzionalità nel farlo suonare. I sonagli, inoltre, hanno una duplice funzione di intrattenimento e auto-intrattenimento, entrambi momenti preziosi nei primi mesi di vita.
  3. Cubi in stoffa soffice. Perfetti sia per il gioco in solitaria che per il gioco con mamma e papà. Non solo sono morbidi al tatto e talvolta, a seconda del materiale, anche “rumorosi”, ma permettono anche di iniziare a sperimentare il gioco delle costruzioni.

    Possono essere, infatti, impilati per comporre figure diverse. L’attività di costruzione e di conseguente distruzione diverte moltissimo i bambini e permette loro di iniziare a esplorare sia visivamente che tattilmente forme diverse.

  4. Libri morbidi. I libri non dovrebbero mancare mai, fin dalla primissima infanzia. Per i neonati e, in generale, per la fascia 0-6 mesi ce ne sono tanti in commercio di materiali morbidi e facilmente lavabili. Possono essere messi in bocca o anche utilizzati durante il bagnetto.

    Abituare i bambini all’oggetto-libro è fondamentale ed è dimostrato che l’amore per la lettura nasce dalle buone abitudini infantili. Per questo motivo è importante avere un set di libri che cresca di pari passo a nostro figlio, per abituarlo alla presenza dei libri inserendoli nella routine quotidiana.

  5. Anelli impilabili e formine. Sebbene nei primissimi mesi il bambino non giocherà in autonomia, avere a disposizione qualche set di forme e anelli da impilare o incastrare è sempre un’ottima idea. Questi giochi, infatti, sono maneggevoli e colorati e permettono al bambino di iniziare a fare piccole ma significative azioni di problem solving.
Tata Emma

Milanese Doc! La nostra Tata Emma è una psicologa esperta di bambini e non solo...

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.