Capelli afro: tendenze 2023

Tra i capelli più difficili da acconciare ci sono sicuramente quelli afro! Ma anche in questo caso i suggerimenti non mancano!

Cercare di domare i capelli afro non è per nulla semplice. Come si fa a essere alla moda quando i nostri capelli sono così ribelli? Quanto tempo avete perso tra sessioni di piastra e applicazione di spume e gel?

Fortunatamente è arrivato il momento di mettere da parte attrezzature di ogni tipo, visto che in tema di capelli afro, le ultime tendenze sono decisamente controcorrente. I ricci afro, infatti, hanno riconquistato la loro bellezza naturale.

Via libera a chiome selvagge e ad hairlook da cui prendere ispirazione per essere al passo con le tendenze.

Come trattare i capelli afro: idratazione e prodotti ad hoc

shampoo-balsamo
Photo Credit: Who What Wear on Pinterest

Saper trattare nel modo giusto i capelli afro non è così facile, poiché a differenza di quello che si potrebbe pensare, sono delicati e fragili. Per questo motivo, vanno curati con molta attenzione. Ma come è possibile identificare un riccio afro?

Un ricciolo può essere considerato afro se ha la cosiddetta forma a Z, ossia una struttura sottile che li rende facili alla rottura e alla disidratazione. Dunque, è fondamentale mantenere i capelli detersi e lavarli massimo due volte a settimana con shampoo e balsamo privi di solfati. Infine è bene utilizzare un olio spray nutriente ed evitare di pettinare i capelli da asciutti.

Round e puff: io mai stati così trendy!

Capelli-afro
Photo Credit: LoveIsConfusing on Pinterest

La forma round necessità di un’attenzione e cura in più, poiché i capelli lunghi hanno la tendenza ad aggrovigliarsi e a diventare crespi. Ecco perché è importante prendersene cura ogni giorno! La ricompensa? Sicuramente morbidezza e fascino senza fine. Questo tipo di capelli ha la particolarità di avere molto volume e proprio quest’effetto vaporoso ed elastico li rende incredibilmente belli. Un tocco originale è optare per cerchietti, foulard o mollette.

Un’altra possibilità molto gettonata per gestire i capelli afro lunghi è il puff: un’acconciatura davvero eccezionale che, oltre a valorizzare la bellezza dei ricci, mette in risalto anche quella del viso. Realizzarla è semplicissimo, basterà un elastico con il quale dovrete fare una sorta di coda alta avendo cura di creare un baloon di capelli a riempire la testa.

Capelli afro: i bantu knots

bantu-knots
Photo Credit: mal on Pinterest

I bantu knots rappresentano una tecnica molto in voga ultimamente, nonostante si tratti di un’acconciatura utilizzata da secoli da molti gruppi etnici. Si tratta di mini chignon, creati arrotolando ciocche di capelli e utilizzata principalmente da chi predilige uno stile più naturale.

È un ottimo modo per avere dei ricci ben definiti, elastici e voluminosi. Molto spesso viene utilizzata a mo’ di asciugatura, per ottenere un riccio non troppo crespo dopo aver lavato i capelli. Per un tocco glam, sarà possibile, inoltre, impreziosire i vostri chignon con elastici colorati, strass o piccole mollette.

Pixie cut: la semplicità è tendenza

Capelli-afro
Photo Credit: tolatheonly1 on Pinterest

Il pixie cut essendo un taglio estremamente semplice non richiede particolari cure e su un capello mosso e ribelle è in grado di evidenziare tutti i punti forti del volto. Sebbene apparentemente possa sembrare un’acconciatura molto semplice, è invece molto versatile!

Basta variare la lunghezza del ciuffo, il colore o la rasatura del fondo per avere un hairlook completamente nuova. Tra i tagli corti, oltre ad essere il più pratico è anche quello più gettonato. Audace, glam e davvero da urlo!

Marty

Marty è la più piccola del team di Madeleine H. e come tutte le ragazze contemporanee è molto attenta alla moda e allo stile. Per questo è la nostra esperta di tendenze e ci svela tutti i segreti di ciò che è trendy.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.