Soffrire per due uomini: come fare chiarezza?

Soffrire per due uomini: come fare chiarezza?

Cosa succede quando ci si sente divise tra due uomini e si soffre per entrambi? Ecco come fare chiarezza

Ben ritrovate amiche,
rieccoci con La Posta del Cuore: oggi leggeremo insieme la lettera di Cristina, una giovane donna che dopo una lunga storia finita male si ritrova ad essere in bilico tra la sofferenza per il suo ex e quella per una nuova conoscenza che non stenta a decollare.

Come fare per uscire dalla confusione e fare un po’ di chiarezza?

Posta-del-cuore
Photo Credit: Chez_Madeleine on Instagram
Ciao Madeleine,
prendo coraggio e ti scrivo, spero tu voglia accogliere la mia richiesta di aiuto e sfogo. Mi chiamo Cristina, ho 30 anni, in due giorni ho già letto i tuoi due manuali e in brevissimo tempo mi sono appassionata al tuo blog! Ecco la mia storia: ho lasciato Franco ai primi di gennaio, dopo 3 anni di storia, troppe volte mi aveva lasciata ed era tornato, fino a farmi perdere tutta la fiducia in lui e noi. Ritorna da me un giorno di settembre, con la pretesa di promettergli che sarei cambiata, ho provato a farlo ragionare sull’impossibilità di cambiare una persona e gli ho spiegato che l’unica possibilità era di limare qualche mio lato caratteriale, così come lui avrebbe dovuto fare, per trovare il nostro equilibrio. Poco tempo dopo mi ha chiesto un parere su delle case che stava valutando precisando che comprava casa ma da solo, perché non se la sentiva di fare un investimento con me.
Il mondo mi crolla addosso, passano per me mesi di pianti disperati, finché mi lascia e sparisce. Ritorna il 24 dicembre e io distrutta lo riaccolgo. Continuano i miei pianti, penso che non ha senso continuare una storia dove il futuro è già scritto e non è insieme. Ci scontriamo, riapriamo il dibattito sulla casa, metto la parola FINE a una storia che trascinavamo e non vivevamo da troppo tempo ormai. Capitolo chiuso definitivamente ai primi di gennaio. Ora siamo a giugno e non riesco a smettere di piangere, essere felice o almeno godermi la vita. Mi sforzo di fare tutto quello che faccio, riempio il tempo con amiche, passeggiate, corsi, ma mi basta salire in macchina da sola o tornare a casa o in pausa al lavoro per piangere e capire che sono ancora innamorata della persona sbagliata. Lo intravedo al lavoro sempre contento, molto più rilassato, mi racconta delle sue serate e divertimenti. Sembra avermi definitivamente cancellata dalla sua vita; cosa che vorrei riuscire a fare anche io, anche se per me è l’uomo della mia vita. Ora ho anche l’ossessione che abbia un’altra.

Soffrire per il proprio ex, ma cosa succede quando subentra anche un nuovo ragazzo?

Purtroppo le mie disavventure non finiscono qui. A gennaio incontro Valerio, ragazzo bellissimo che chiede sempre notizie di me da mesi alla mia amica. È lei che mi racconta la sua triste vicenda sentimentale: fidanzato da 9 anni, lei lo pianta a un passo dal matrimonio tre anni fa. Della mia storia ad oggi non so cosa lui sappia, sa di per certo che sono libera e una sera di qualche mese fa si avvicina, ci scambiamo il numero, mi scrive da subito e mi chiede di uscire una settimana dopo. Un semplice aperitivo io e lui. Parliamo e ci divertiamo, poi ognuno a casa propria. Inizia a scrivermi quasi tutti i giorni, ad invitarmi ad uscire tutti i week end con lui e i suoi amici. Manteniamo ognuno dei due i propri spazi, se ho altre serate rifiuto l’invito e la domenica non ci vediamo mai. Parla a tutti gli amici di me. Una sera il suo migliore amico mi rivela che Vale con me non ha intenzione di divertirsi ma di conoscermi con molta calma. Dopo 3 mesi, l’attrazione fisica si fa sempre più forte e succede, o quasi… Non riesce a concludere, mi ripete: “con te non ce la faccio”; lo tranquillizzo. Passa il tempo e purtroppo alla frase “con te non ce la faccio” si aggiunge “scusa, non sei tu il problema, sei bellissima e perfetta per me, ma io non ce la faccio”. Inizio ad andare in paranoia. Una sera al suo “non ce la faccio” rispondo: “non possiamo essere solo amici di letto? Ti verrebbe più facile! Sono io a chiedertelo!”, risponde “con te no, ho paura di farti male perché sono un coglione”.
Iniziamo a non uscire più da soli, sempre in compagnia, tuttavia mi presenta sua sorella a mia insaputa, ormai a serata terminata. Ci teneva molto ad avere un suo parere su di me. Parere positivo. So bene che scrive spesso alla sua ex e so bene che si sono visti per litigare, so che lui ce l’ha costantemente in testa e porto rispetto per il suo dolore. Quella sera lo riporto a casa e complice qualche bicchierino di troppo straparla e mi dice “io così non ce la faccio più, per me basta se deve iniziare tutto così per me è basta”, scende dalla macchina sbattendo la portiera. Il giorno dopo gli faccio la mia prima chiamata, volevo solo sapere come stava e esigere delle scuse per il suo comportamento, ma tutto ciò che ottengo è: “Evidendemente te lo meritavi”. Passano 3 settimane senza un contatto e un sabato sera sono a fare l’aperitivo con una mia amica, lui arriva. Mi saluta molto affettuosamente e parliamo tranquillamente per poco perché io devo andare a una cena, per cui lo saluto, mi chiede di aspettarlo un attimo, giusto il tempo di salutare un’altra persona e io non lo faccio e vado via. Il destino vuole che la sera dopo passeggio con un’altra mia amica e mi sbuca freddo come il ghiaccio, qualche parola, saluto i suoi amici e me ne vado. Decido che voglio capire il perché di questo atteggiamento diverso, ma soprattutto il perché di tutti questi rapporti tagliati nella mia vita: prima Franco, poi una mia amica decennale e ora lui, necessito di sentirmelo dire in faccia. Lo chiamo ma lui si dice sempre impegnato, finché non scopro che è a fare un aperitivo con amici, mi sento molto mancata di rispetto. Cancello tutti i nostri messaggi e il suo numero, per me lui non esiste più. Il giorno seguente la sera raggiungo la mia solita compagnia e me lo ritrovo lì: ho passato una bella serata, fregandomene di lui, però osservandolo con la coda dell’occhio ho notato che spesso era al telefono… sono curiosa e voglio le sue scuse. Mi ha molto ferita la sua mancanza di rispetto e mi piacerebbe un rapporto civile.
Ho smesso di pensare che sia tutta colpa mia e che non merito di meglio e ho iniziato a pensare che tra rotture e amicizie e fallimenti vari ne uscirò rafforzata.
Ti ringrazio per l’ascolto e per il lavoro che fai per aiutare tutti i cuori spezzati a credere sempre nell’amore!
Un bacio,
Cristina

Prima regola: cercare di fare chiarezza!

Ciao Cristina,
sicuramente – questo posso garantirtelo – ciò che non uccide fortifica!
Il fatto che tu nella mail mi parli sia di Franco che di Valerio mi fa capire che sei molto confusa e quindi il primo consiglio che ti do è ovviamente quello di fare un po’ di chiarezza!
La sofferenza per Franco potremmo definirla fisiologica: la tua storia è stata importante e perdere una persona sulla quale avevi investito tante aspettative e desideri per il futuro fa male, pur sapendo che in realtà il futuro che desideravi con lui non si sarebbe mai realizzato. L’unica cosa che puoi fare, quindi, è aspettare che il tempo faccia il suo corso e che la sofferenza diminuisca fino a sparire.
Per quanto riguarda Valerio, invece, il mio consiglio è ovviamente quello di ignorarlo: se segui il mio blog e hai letto i miei manuali saprai che questa è la prima cosa che consiglio a ogni donna che voglia riconquistare il suo Mr Giusto. Sparire, infatti, è il modo più efficace per far tremare la terra sotto i piedi di un uomo interessato: sparendo desterai il suo interesse e, se è ancora interessato, sicuramente deciderà di darsi una mossa.
Tu, intanto, prenditi cura di te stessa e cerca di distrarti: esci con le tue amiche, divertiti, dedicati a qualche nuovo hobby, impegnati a stare meglio e a metterti al primo posto. Prima di Franco, prima di Valerio. Sii forte!

Ti abbraccio forte,
Madeleine H.

Photo credit: Grey’s anatomy

Titta

Titta è una Love Coach e il braccio destro di Madeleine. Nata nel 1989 a Napoli dove vive il suo Mister Giusto. Titta è laureata in Scienze della Comunicazione è appassionata di serie tv e una vera divoratrice di libri

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.