La Posta del cuore – Come non essere sempre l’amica degli uomini

Anche se è Santo Stefano, non saltiamo l’appuntamento con La Posta del Cuore. Colgo l’occasione per ringraziarvi tutte per i tantissimi messaggi che mi inviate ogni giorno e per i tantissimi auguri che ho ricevuto in privato. Mi sorprendo sempre nel vedere quanto è bello il rapporto personale e privilegiato che ho con ognuna di voi. Oggi parliamo di approcci e di fasi iniziali di una storia e di come non sia facile avere il giusto approccio di fronte a una nuova conoscenza. Vi ricordo che per scrivermi vi basta cliccare QUI!

Ciao Madeleine,
ho appena finito il tuo libro Il Metodo (che vi ricordo potete acquistare cliccando QUI) e mi è piaciuto moltissimo. Ho 29 anni  e vivo a Roma,, una grande città lo so, ma dove non è così semplice incontrare persone nuove. Così è tanto tempo che sono sola, più di cinque anni.  Non che io non abbia cercato, anzi, è che c’è proprio un problema di fondo tra me e gli uomini, è come se non mi vedessero come “donna”, ma sempre come una buona amica, una compagna di merende e non una possibile conquista.  Forse sono talmente abituata a stare da sola che loro non mi prendono proprio in considerazione, o forse il fatto di essere sempre stata un maschiaccio, mi ha reso meno attraente. Anche da piccola avevo più amici maschi che femmine e non pensavo che questo sarebbe negli anni diventato un problema. Forse sono troppo impegnativa, forse non so come essere seducente, forse non ho peli sulla lingua e dico troppo quello che penso, non so bene cosa c’è che non va.
Aspetto un tuo consiglio,
Alice

Ciao Alice,
eh già essere troppo impegnative capita, e questo deve farti sentire appagata in qualche modo. Io direi, però, che non avere troppi peli sulla lingua all’inizio non va bene. Noi donne abbiamo questa tendenza a dire ‘chi mi ama mi deve accettare così come sono’, il che va benissimo quando però si parla di conoscenze avanzate e relazioni che si stanno concretizzando. Un errore che si fa è quello di pensare che sin dall’inizio le cose debbano andare in un certo modo, invece ci vuole tempo… non bisogna svelarsi troppo in fretta, ma farsi scoprire piano piano è fondamentale. Noi donne conosciamo uno e pensiamo subito ‘perché no…’, tempo 12 secondi e ci vediamo attraversare la navata della chiesa vestite da meringhe, e tutto il resto del pacchetto; gli uomini, invece, ci vogliono scoprire piano piano, hanno bisogno di tempo per capire chi siamo e quel tempo serve ad aumentare il loro desiderio e a mettere le cose sui binari giusti.
Essere vaghe e misteriose non significa solo mentire, ma semplicemente giocare e scoprirsi poco alla volta, per iniziare cerca di conoscere persone nuove – trovare nuovi interessi, coltivarne di vecchi non è mai un male – e di prendere tutto più alla leggera, mettiti alla prova, gioca e vediamo passo dopo passo errori e cose fatte bene!
Credo che questa tua tendenza a essere sempre amica degli uomini abbia radici profonde, che difficilmente estirperai se non cambi completamente il tuo approccio. Gli uomini – tutti – sono il nemico, fino a quando non ti mettono l’anello al dito e a volte anche dopo. Non puoi sapere se e quando ti potrebbero interessare per cui nel dubbio gioca con tutti e trattali tutti allo stesso modo, cerca di trovare il modo per renderti inaccessibile, diventa un rompi capo. Vedrai che all’inizio sarà dura, ma con il tempo le cose cambieranno.
Ti abbraccio forte,
Madeleine
P.S. QUI, trovi la raccolta di tutti i miei post riguardanti il mondo della seduzione.

Mia cara,

grazie per aver letto tutto l'articolo e non essere passata oltre. Per noi significa molto perché fa sentire il nostro lavoro apprezzato.

Forse avrai notato che abbiamo eliminato le pubblicità dagli articoli e che non ci sono più post sponsorizzati. Siamo convinte che per tenere alta la qualità bisogna saper fare anche delle rinunce.

Se ti piace quello che facciamo e vuoi aiutare madeleineh.it a restare libera da pubblicità, puoi sostenerci come indicato qui, oppure se ti va puoi offrirci una tazza tè!

Grazie da me e dal mio staff,

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e la figlia Penelope a Napoli. È autrice di due manuali di consigli d'amore - Il Metodo e Sos Ex - e di diversi romanzi Chick Lit.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.