I 5 tipi da Capodanno

Anche quest’anno sta per volgere al termine e la ciclica celebrazione del Capodanno genera nelle persone stati d’animo mutevoli e discordi. Ecco tutti per voi i 5 tipi da Capodanno

Oggi la nostra Gingery vi svela quali sono i 5 tipi da Capodanno

Il modo in cui si affronta la battuta d’arresto di un percorso non è uguale per tutti. Ognuno di noi riversa i suoi sentimenti in azioni e comportamenti che non sempre ritrovano somiglianza in quelli degli altri.

Eppure, nonostante la varietà di reazioni uguali e contrarie, è possibile riconoscere dettami comuni e condivisibili da coloro che, in esse, si sentono più affini.

Tipi da Capodanno, esistono davvero!

Non è del tutto errato parlare di 5 tipi da Capodanno, universali categorie di persone contraddistinte e, al contempo, accumunate dallo stesso modo di affrontare il countdown.

L’ansioso, quello che aspetta tutto l’anno la fine dell’anno e non appena l’anno nuovo comincia è già in attesa che questo finisca. Il suo universo ruota intorno al sopraggiungere del termine ed è in esso che ripone l’essenza del suo stesso vivere: l’ansia.

Il sognatore, assomiglia un po’ all’ansioso, ma è più romantico. Il suo bisogno di ripartenza deriva dalla speranza di un futuro migliore ed è per questo che la sua vita si declina nella persistente aspettativa del nuovo inizio. Aspetta l’amore, ma arriva solo Equitalia.

Il listomane, quello che allo scoccare della mezzanotte sta già stilando la sua lista di buoni propositi, esposti secondo un grado decrescente di importanza, in rima baciata e versi endecasillabi che formano l’acronimo: BUON ANNO NUOVO.

L’indifferente, di Capodanno se ne infischia perché è un giorno come un altro, ma ogni occasione è buona per ribadirlo. Se gli offri un caffè, ti risponde “sì, grazie, ma senza zucchero perché Capodanno per me è un giorno come un altro”.

Il trasgressivo, di festeggiare Capodanno poco se ne importa, ma gli appare di sicuro un valido pretesto per darsi alla pazza gioia: alcool, fumo, droga, Rock ‘n Roll, Poker, Roulette, Blackjack, un giro di Maracaibo, un trenino di buon auspicio e quando si risveglia è in Paraguay.

Il tradizionalista, che alle 23:55 sta ingerendo un cockatail di Gaviscon, Diger Selz, Brioschi ed acido muriatico, alle 00:00 posa tutto e via di Cotechino e Lenticchie. Perché i soldi mica arrivano da soli.

Festeggiare Capodanno fuori dagli schemi…

Senti di non appartenere a nessuno di questi tipi da Capodanno? Analizziamo la cosa.

La fortuna di chi si sente privo di uno schema è la libertà di poter lasciarsi trasportare dagli eventi, dalle circostanze, dalle persone.

Beh… in questo caso sei una piovra: “oh, ma a Capodanno che fai?”.

Photo Credit: freepik.com

Mia cara,

grazie per aver letto tutto l'articolo e non essere passata oltre. Per noi significa molto perché fa sentire il nostro lavoro apprezzato.

Forse avrai notato che abbiamo eliminato le pubblicità dagli articoli e che non ci sono più post sponsorizzati. Siamo convinte che per tenere alta la qualità bisogna saper fare anche delle rinunce.

Se ti piace quello che facciamo e vuoi aiutare madeleineh.it a restare libera da pubblicità, puoi sostenerci come indicato qui, oppure se ti va puoi offrirci una tazza tè!

Grazie da me e dal mio staff,

Gingery

Francesca ma per quelli che fanno sul serio Fran, classe '92, è di Napoli ed è laureata in Scienze della Comunicazione. Fran fa dell'ironia la sua arma segreta... una sorta di Chick Lit vivente!

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.