Come relazionarsi con un orgoglioso

Come relazionarsi con un orgoglioso: guida su come comportarsi se il tuo Mr Giusto è un orgoglioso

Continua l’appuntamento speciale nella nostra guida alla conquista di Mr Giusto. Dopo l’insicuro, lo stronzol’egocentricol’immaturoil mammone e il geloso compulsivo, la scorsa settimana ci siamo occupate del traditore seriale, sia dal punto di vista della partner che da quello dell’amante.

Oggi parliamo di una tipologia di uomo che, stando ai vostri racconti, dovrebbe racchiudere praticamente tutti gli uomini del globo: l’orgoglioso.

L’orgoglioso: impariamo a riconoscerlo

Come relazionarsi con un orgoglioso

La prima cosa da fare, quindi, è imparare a riconoscere un orgoglioso, perché la confusione che notiamo nelle vostre mail è davvero tanta. “No, ma con lui le tattiche non funzionano”. “Se non lo contattiamo noi, lui non lo farà mai”. Se state pensando di non aver mai detto questa frase, state mentendo a voi stesse.

Da tutte voi almeno una volta abbiamo sentito (almeno) una di queste frasi (o una simile), seguita da “perché lui è orgoglioso!”. Tutte, però, confondete l’orgoglio con un normale, tipico atteggiamento maschile: lo spirito di adattamento. Inizialmente, infatti, tutti gli uomini dopo un litigio o nella fase iniziale di una conoscenza tendono a darsi alla mimetizzazione. Si adattano perfettamente a quella che è la situazione per cercare di essere meno esposti è possibile.

L’uomo orgoglioso è la scusa perfetta per una donna

Come relazionarsi con un orgoglioso

Quest’atteggiamento appena descritto non fa del vostro Mr Giusto un orgoglioso. È semplicemente la naturale conseguenza di un vostro comportamento. Definire il vostro uomo orgoglioso, infatti, è la scusa perfetta per non aspettare e mandargli quel messaggio che fremete dalla voglia di mandargli. Ripetervi che se non sarete voi a contattarlo lui non lo farà mai è il modo perfetto per chiamarlo o scrivergli, anche se sapete che in questo modo vi starete, ancora una volta, sottomettendo.

In fondo a voi fare il primo passo non pesa, perché aspettare una sua mossa? La risposta è semplice: state creando un’abitudine pessima. Per voi e per lui. Mettiamo il caso che voi invece aveste ragione e si trattasse davvero di un esemplare di Mr Orgoglioso, credete davvero che dargli esattamente tutto ciò che vuole è l’arma vincente per conquistarlo o rendere solida la vostra relazione?

L’uomo orgoglioso è da paragonare ad un bambino ribelle e capriccioso: la tendenza è quella di assecondarli, ma ciò che si dovrebbe fare è esattamente il contrario. Che si tratta dell’uno o dell’altro, prima o poi i risultati arriveranno, bisognerà semplicemente avere un po’ di pazienza in più.

Come relazionarsi con un orgoglioso: sì alla pazienza, no alle certezze

Come relazionarsi con un orgoglioso

Fermatevi, avere un po’ di pazienza in più non vuol dire trattarlo come un bambino e sopportare i suoi colpi di testa. Tutto al contrario. La pazienza che si deve avere con un uomo orgoglioso è quella di saper attendere. Bisogna resistere alla tentazione di contattarlo se lui sparisce o di chiedergli scusa solo perché è arrabbiato.

Il rischio, infatti, è quello solito: diventare una noiosa, noiosissima certezza. Se siamo sempre noi ad adattarci alle sue decisioni, ai suoi occhi diventeremo prevedibili. Se siamo sempre noi ad accorciare le distanze, gli daremo modo di pensare di potersi prendere ogni libertà senza perderci. Più potere diamo a lui, più fascino perdiamo noi. Più certezze daremo lui, meno ne darà lui a noi.

Vi faccio un esempio concreto: se litighiamo con Mr Orgoglioso e pensiamo di avere davvero ragione, non dobbiamo chinare il capo a tutti i costi e abbozzare. Se pensiamo di aver subito un torto non dobbiamo essere noi a chiedere scusa, ma dobbiamo aspettare una sua mossa. Fidatevi, se per tre giorni non lo chiamerete, il quarto lo farà lui.

Photo Credit: freepik.com

Mia cara,

grazie per aver letto tutto l'articolo e non essere passata oltre. Per noi significa molto perché fa sentire il nostro lavoro apprezzato.

Forse avrai notato che abbiamo eliminato le pubblicità dagli articoli e che non ci sono più post sponsorizzati. Siamo convinte che per tenere alta la qualità bisogna saper fare anche delle rinunce.

Se ti piace quello che facciamo e vuoi aiutare madeleineh.it a restare libera da pubblicità, puoi sostenerci come indicato qui, oppure se ti va puoi offrirci una tazza tè!

Grazie da me e dal mio staff,

Titta

Titta è una Love Coach e il braccio destro di Madeleine. Nata nel 1988 a Napoli dove vive il suo Mister Giusto. Titta è laureata in Scienze della Comunicazione, è dipendente dalle serie tv e una vera divoratrice di libri

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.