5 disturbi della personalità che distruggono l’amore

È un tema delicato: in che modo i disturbi della personalità possono influenzare una relazione amorosa? Abbiamo individuato alcuni pensieri disfunzionali – relativi a 5 disturbi comuni di personalità – che portano conflitti nella coppia.

Disturbi di personalità e problemi nella relazione

Madeleine H lui ha un disturbo della personalità
In base ai criteri diagnostici dei disturbi di personalità consultabili nel Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali, le persone affette da disturbi della personalità possono riscontrare difficoltà nelle relazioni di coppia. Il loro comportamento può essere fonte di problemi interpersonali a causa di processi cognitivi disadattivi. Questi comportano rigidità verso sé e gli altri e una distorta comprensione della realtà e delle reazioni emotive.

L’associazione tra la coppia disfunzionale e i disturbi della personalità può gettare le sue basi nell’insufficiente comprensione del comportamento del partner. In effetti, le persone con disturbi di personalità possono sperimentare interpretazioni errate della realtà, conversazioni scorrette, e possono anche essere maggiormente predisposte ad aggressioni verbali e fisiche.

5 disturbi della personalità che minacciano l’amore

disturbi psicologici paranoia problemi d'amore Madeleine H

  • Il disturbo paranoide

Chi soffre di questo disturbo nutre forte sospettosità verso gli altri e prova costantemente rancore. Parliamo di sospetti senza fondamento e dubbi sull’onestà e sulla fedeltà dell’altro a prescindere dai suoi comportamenti. Il paranoico è convinto di venire deriso o sfruttato, ha difficoltà a comprendere l’umorismo, vivendo ogni relazione come una minaccia al proprio benessere. Poiché vive con la convinzione di essere perseguitato, può attaccare per difendersi (arrivando persino al delirio).

  • Il disturbo istrionico

Questo disturbo è caratterizzato da una forte ricerca di attenzioni e da comportamenti eccessivamente drammatici. Le persone con disturbo istrionico di personalità hanno emozioni intense e instabili e un’immagine di sé distorta. Pensano “Non valgo niente” oppure “Sono grandioso”, convinzioni che si traducono nel timore di non essere apprezzati o che gli altri si avvicinino solo per interesse. Possono esagerare, provocare, drammatizzare e manipolare gli altri. Attenzione, perché abbiamo a che fare con tipi estroversi, magnetici e seducenti che esprimono le proprie emozioni forte e chiaro. Ci si può facilmente innamorare di una persona così, ma è necessario sapere che le loro relazioni tendono ad essere superficiali e fugaci.

  • Il disturbo schizoide

Distacco sociale, indifferenza alle relazioni e una ristretta capacità di espressione emotiva sono tratti tipici della personalità schizoide. Si tratta di persone che non desiderano né traggono piacere dalle relazioni affettive, non sentono il bisogno di costruire una famiglia. Scelgono attività individuali, mostrano poco interesse per il sesso. Non hanno amici stretti o confidenti, eccetto i parenti di primo grado. Emotivamente freddi, desiderano mantenere le distanze dagli altri, portando distacco e disimpegno in un’eventuale relazione di coppia. In amore, la persona con disturbo schizoide non raggiunge un buon livello d’intimità, sia in termini “spirituali” che sessuali. Inoltre, possono presentare episodi psicotici che durano da pochi minuti a qualche ora.

  • Disturbo borderline

Questo diffuso disturbo di personalità impedisce di stabilire rapporti stabili nel tempo, a causa dello stato di estrema confusione che lo caratterizza. I rapporti dei Borderline sono destinati a fallire o si rivelano distruttivi per il partner. Chi ne soffre trascina gli altri in un vortice di emotività e manifestazioni drammatiche, dalle quali è difficile uscire se non con l’aiuto di un professionista. Mostrano emozioni esagerate, sentimenti intensi che non corrispondono a ciò che provano internamente. Il loro stato d’animo cambia nel giro di qualche minuto o ora e provano spesso senso di colpa, vulnerabilità e timore dell’abbandono. Il partner solitamente risponde a questi comportamenti con critica/azioni rabbiose/rigetto, o con rassegnazione.

  • Disturbo ossessivo compulsivo

Il nucleo del DOC è la preoccupazione eccessiva per il controllo. Hanno un pensiero rigido, vogliono programmare tutta la propria vita al dettaglio. Queste persone criticano l’irresponsabilità altrui, tendendo spesso a moralizzare, controllando rigidamente ogni schema. I partner potrebbero ribellarsi a tale rigidità per sottrarsi alle regole, abbandonando le responsabilità, provocandoli e, talvolta, forzandoli ad esprimere emozioni. La relazione con una persona con un disturbo ossessivo compulsivo è estremamente complicata da gestire, poiché manca la reciprocità.

Se vuoi salvare la tua relazione…

La comprensione dei modelli disadattivi nel contesto di una relazione è importante per entrambi i partner. Sottovalutare l’influenza di un disturbo della personalità sulla relazione amorosa può danneggiare in modo significativo una relazione. Qualora la coppia dovesse presentare problematiche che causano disagio, è importante rivolgersi ad un professionista del settore psicologico.

Leggi anche 👇
5 motivi per cui non riesce a innamorarsi
Eva Iori

evaiori@hotmail.it

Eva Iori, nata a Roma  è una psicologa appassionata del funzionamento della psiche che da sempre si è interessata alle problematiche femminili,  e "all'archeologia dell'anima"

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.