Search for content, post, videos

Siamo nel pieno della stagione dei Matrimoni, ecco qualche consiglio per “acchiappare” Mister Giusto.

Alcuni anni capita di avere più matrimoni che capelli in testa. Ci sono periodi di fuoco in cui ogni fine settimana si devono infilare i tacchi alti, imboccolare la chioma e strizzarsi in un vestitino color pastello. Per molte di noi queste occasioni sono una croce, soprattutto se non si è accompagnate. Come spesso accade, però, bisogna saper trasformare le situazioni a vostro favore. Ed ecco che l’ennesimo noiosissimo matrimonio può diventare l’occasione per incontrare il vostro Mister Giusto.

Pensateci bene, durante i matrimoni potrete entrare in contatto con persone nuove, che altrimenti non avreste modo di conoscere. Il figlio di amici di famiglia dello sposo o il cugino di terzo grado della sposa, possono diventare le vostre prede. Eccovi quattro consigli per non sbagliare niente e approfittare al volo del prossimo invito a nozze!

1. Rimanete sulle vostre.
Può capitare che a un matrimonio conosciate soltanto i vostri genitori e pochissimi altri. In questo caso non cercate di attaccare bottone con tutti gli uomini presenti. Non si fa. Durante l’aperitivo non vi avventate al buffet, come se non mangiaste da anni, prendete poche cose e sorridete a quanti incroceranno il vostro sguardo. Sorseggiate il vostro champagne e chiacchierate amabilemente con i vostri genitori, come se sentire tutto quello che uscisse dalla bocca di vostra madre sia estremamente interessante. Se vi capita di inciampare in qualche tipo carino, scabiate con lui giusto un paio di battute e poi rientrate alla base. Anche se è bello come il sole, anche se vi guarda con interesse e anche se avete paura che lui si imbatta con qualcun’altra.

2. La seduta a tavola è il momento fondamentale.
Se avete la fortuna di essere amica della sposa, chiedetele di inserirvi in un tavolo carino. Il momento della cena potrebbe essere decisivo per agganciare la vostra preda. L’importante, però, è non monopolizzare la vostra attenzione solo su di lui e cercare di interagire con tutte le persone presenti al vostro tavolo. Anche con la ragazza antipatica, che sta cercando in tutti i modi di portarvi via la vostra preda. Se, invece, vi piace qualcuno che non è al vostro tavolo, dovete aspettare fino al momento della torta. Alzarsi per andare da lui ad attaccare bottone è proibito… vietato!

3. Al lancio del bouquet siate dignitose.
Lo so che può sembrare scontato, ma non è così. Senza che ve ne accorgiate avrete gli occhi di tutti addosso e l’ultima cosa che un maschietto vuole vedere è la ragazza che ha puntato fare a capelli per quell’inutile trofeo. Inutile per loro… ovviamente! Non strattonate, non spingete, non infilzate le rivali con il vostro stiletto. Restate soavi al vostro posto e se vi capita l’agognato bouquet tra le mani sorridete imbarazzate. Come se per voi non significhi niente.

4. Fate in modo che “Mister Giusto” possa contattarvi.
Uno degli aspetti migliori di vivere nell’epoca dei Social media, è che basta poco a un uomo per rintracciarvi. Una volta se non vi chiedeva il numero di telefono eravate spacciate, adsso basta che abbia nome e cognome e il gioco è fatto. Mi raccomando, però, di non esagerare. Potete dire se vuoi aggiungimi su Facebook, oppure tu hai Twitter? Niente più di questo. Soprattutto non aggiungete voi Mister Giusto. Lasciate che sia lui a fare la sua mossa, se non accade nulla passate oltre. Ci sarà un uomo migliore da incontrare… magari al prossimo matrimonio!

Bouquet2. Bouquet3

NB. Foto prese dal sito del fotografo Gianni di Natale www.gdinatale.com

 

0 comments

  • Lotty

    Bellissimo post Madeleine Complimentoni

  • Ho un matrimonio giusto sabato. Consiglierò questo post anche alle altre invitate

  • Da uomo: fate così e tornate a casa a mani vuote. Giustissimo non comportarsi come delle zozze indiavolate, ma stare tutto il tempo con la mamma e lanciare qualche sorrisino qua e là non mi sembra il modo di fare centro… prendere in considerazione di comportarsi come delle persone NORMALI, parlare con chi vi circonda e non fare da tappezzeria? Troppo difficile? 😉

    • Caro Guillo, prima di tutto grazie per il commento. Secondo poi è ovvio che bisogna essere persone NORMALI. Nel post si consiglia semplicemente di evitare di essere appiccicose e ossessive. E’ ovvio che bisogna parlare con ci circonda, forse non hai letto bene la parte sulla seduta a tavola, quello che consiglio è non attaccare bottone per prime con qualcuno a cui siamo interessate e non incentrare su di un’unica persona le nostre attenzioni. Se dall’altra parte troviamo qualcuno che ci apprezza sicuramente ci sarà modo di avviare una conversazione NORMALE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono segnati con *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.