Festa del papà in quarantena

Il 19 marzo è la festa del papà in quarantena per tutti noi italiani. Non per questo va celebrata meno degnamente!

Non importa se siamo chiusi in casa la festa del papà in quarantena va celebrata. Punto. Non è un capriccio ma è voler celebrare i nostri papà e i papà dei nostri bambini.

Certo non è semplice. In molte parti di Italia i negozi di dolci sono chiusi. In tutto il paese non si può comprare una cravatta o un maglione. Insomma con i negozi chiusi e l’impossibilità di uscire di casa le idee per un regalo crollano drasticamente.

Ma siamo proprio sicuri? Ci sono tantissime cose che possiamo fare anche restando a casa. Quello che la quarantena ci sta insegnando è che non c’è limite a quello che si può realizzare senza uscire!

Se il papà è lontano…

Festa-del-papa-in-quarantena

Per tutte quelle che come me hanno i genitori lontani, c’è un rimedio. In questi giorni i telefoni di tutti noi bollono. Ci si video chiama in continuazione. Si fanno aperitivi, tè delle cinque, pranzi, cene e colazioni tutto in video chiamata.

Organizzate un momento tutto per voi con il vostro papà, anche se vive lontano. Lui apprezzerà e voi avrete la certezza che quando – finalmente – torneremo alla normalità, avremo modo di recuperare tutto.

Idee per i vostri bambini

Festa-del-papa-in-quarantena
Se, come me, non avete pensato a un regalo per il papà dei vostri bimbi con largo anticipo, allora bisogna inventarsi qualcosa e anche in fretta. Ci sono tantissime cose con cui stupire il papà dei vostri piccoli senza muoversi da casa.

Anche in casa possiamo passare del tempo di qualità insieme. Basta riuscire a mettere le ansie e le paure da parte per un po’. Non è semplice ma ne vale la pena!

Lavoretti

Lavoretti
Anche se a scuola non hanno fatto a tempo a preparare i classici lavoretti per il 19 marzo si può comunque rimediare. Per la festa del papà in quarantena vanno benissimo anche disegni, collage e quant’altro.

L’importante è che siano fatti dai nostri bimbi e con il cuore!

Cucinate per lui

 

La-festa-del-papa-in-quarantena

Cucinare il suo piatto preferito, o una cenetta speciale con l’aiuto dei vostri bimbi, può essere una buona idea per celebrare la festa del papà in quarantena. Non solo, potete svegliarlo con una speciale colazione a letto.

Certo non potete comprare tutto quello che volete ma come vedete ci sono milioni di cose con cui sopperire!

Pensiamo al dopo

Cosa-faremo-dopo

I regali per la festa del papà in quarantena sono diversi dal solito e più speciali forse. Se – come me – vi siete ridotte all’ultimo minuto, allora vi giro la mia idea geniale. Una serie di buoni – che potete confezionare come meglio credete – per tutta una serie di cose che farete insieme dopo.

Una cena nel ristorante preferito della famiglia. Un gita al mare o in montagna. Un cinema condiviso o una giro allo bio parco. Insomma date sfogo alla fantasia, e concentriamoci su quello che verrà dopo.

Andrà tutto Bene, restiamo a casa!

Mia cara,

grazie per aver letto tutto l'articolo e non essere passata oltre. Per noi significa molto perché fa sentire il nostro lavoro apprezzato.

Forse avrai notato che abbiamo eliminato le pubblicità dagli articoli e che non ci sono più post sponsorizzati. Siamo convinte che per tenere alta la qualità bisogna saper fare anche delle rinunce.

Se ti piace quello che facciamo e vuoi aiutare madeleineh.it a restare libera da pubblicità, puoi sostenerci come indicato qui, oppure se ti va puoi offrirci una tazza tè!

Grazie da me e dal mio staff,

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e la figlia Penelope a Napoli. È autrice di due manuali di consigli d'amore - Il Metodo e Sos Ex - e di diversi romanzi Chick Lit.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.