Come aggiustare una relazione

Quando le cose in una coppia non vanno ci sono solo due opzioni. Lavorare per superare una crisi o lasciarsi. Ma come si aggiusta una relazione che non va più?

Capire come aggiustare una relazione non è per niente facile. La prima cosa da fare è sicuramente capire se ne vale davvero la pena e perché.

La vita di coppia, infatti, può diventare una sorta di comfort zone. Un posto sicuro anche se non stiamo più bene come una volta. I motivi per cui in molti preferiscono mantenere in vita una storia piuttosto che chiuderla sono tanti. Vi facciamo alcuni esempi:

  • La paura di tornare a essere soli;
  • La paura di perdere il proprio ambiente (fatto anche delle amicizie della coppia);
  • L’incapacità di proiettarsi in una nuova dimensione di vita;
  • La mancanza di stimoli a ricominciare tutto da capo.

E nel caso in cui la coppia sia sposata, abbia comprato una casa con un mutuo cointestato, ci siano dei figli o un lavoro insieme il tutto diventa ancora più complesso.

In questi casi provare a riaggiustare la relazione è sempre la soluzione più semplice e sicura ma non è detto che sia la più giusta per noi. Ci sono relazioni che semplicemente si esauriscono. Tenerle in vita nonostante tutto è solo un disastro.

Per questo per aggiustare una relazione bisogna per prima cosa fermarsi e chiedersi se ne valga davvero la pena. Superare i blocchi fisiologici e arrivare al nocciolo del problema.

Come aggiustare una relazione – E se ne vale la pena?

quanti tipi di bacio esistono
Detto ciò io credo che fare un tentativo per aggiustare una relazione a cui teniamo bisognerebbe sempre farlo. Paradossalmente proprio per capire se una storia d’amore merita di essere salvata oppure no dobbiamo provare a far funzionare davvero le cose.

Così come ci sono persone che restano incollate a relazioni morte per tutte le paure che abbiamo elencato prima ce ne sono altre che buttano tutto all’aria con troppa facilità.

Solo dopo un tentativo fatto bene possiamo dire se vale la pena di aggiustare una relazione oppure no. E nel caso come aggiustare una relazione e ripartire con il piede giusto.

In questo caso le regole d’oro sono due:

  • Aprirsi al dialogo con l’altro;
  • Lavorare principalmente su noi stessi.

E ne voglio aggiungere anche una terza… ricordiamoci sempre che le relazioni in cui va sempre tutto bene ed è sempre tutto perfetto non esistono. Le storie d’amore lunghe sono fatti di alti e bassi. Di momenti belli e momenti in cui la cosa più facile è prendere un volo di sola andata per il posto più lontano del mondo. Accettare che le crisi esistono è il presupposto migliore per aggiustare una relazione!

Aprirsi al dialogo…

Come aggiustare una relazione
Anche se la seconda regola d’oro è quella di lavorare su noi stessi, bisogna dire che non si può superare una crisi di coppia se non si parla e non si fanno le cose insieme. Spesso davanti alle difficoltà tendiamo un po’ tutti – ovviamente chi più e chi meno – a chiuderci sulle nostre posizioni.

Dare le colpe all’altro è sempre la soluzione più semplice. Ovviamente, però, anche la meno efficace.

Quando si ha bisogno di riparare una relazione è perché entrambi stiamo commettendo degli sbagli e probabilmente abbiamo smesso di parlare di noi e della nostra relazione. La vita di ognuno di noi è spesso piena di troppe cose: lavoro, magari dei figli, la famiglia, gli amici e tutti gli impegni vari che ognuno di noi ha.

Diventa facile dimenticarsi che la coppia ha bisogno di tempo, di cura e di lavoro. Ci si dà per scontati, si preferisce fare qualcosa in compagnia degli amici e ci si ritaglia sempre meno tempo per la relazione. E soprattutto ci si irrigidisce nelle proprie posizioni.

Prendersi del tempo con il proprio partner. Parlare di quello che non va e ascoltare l’altro accogliendo i suoi malumori e provare a mettersi nei suoi panni è senza dubbio il primo passo per aggiustare una relazione.

Lavoriamo su noi stessi!

Donna forte
Detto ciò bisogna ricordarci che se vogliamo davvero cambiare le cose, i primi a dover cambiare siamo noi. Cambiando il nostro atteggiamento è inevitabile che cambierà anche quello del nostro partner.

Se quando si rientra in casa si sfogano sull’altro le frustrazioni di una giornata di lavoro andata male, si è sempre nervosi, stanchi e arrabbiati è normale che l’altro prima o poi faccia altrettanto.

Magari è vero il contrario. Che siete voi lo sfogatoio e che da qualche tempo avete iniziato a essere sempre tesi e nervosi.

Poco importa. Se vogliamo aggiustare una relazione ci tocca il primo passo. Proviamo a lasciare fuori la porta le frustrazioni e a concentrarci sulla nostra missione. Prendiamoci del tempo per stare insieme.

Usciamo, ma soli, proviamo qualche gioco di ruolo per riaccendere la passione. Sorridiamo di più e cerchiamo di smussare per prime i nostri angoli e disinnescare le discussioni inutili. Vedrete che risultati!

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e i due figli Penelope e Ciro a Napoli. È autrice di diversi manuali di consigli d'amore tra cui i popolarissimi Il Metodo e Sos Ex e di diversi romanzi Chick Lit.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.