Storie interrotte o mai iniziate…

Storie interrotte o mai iniziate, ovvero quanto è difficile uscire dal “ciò che poteva essere”.

Storie interrotte o mai iniziate... le più pericolose e sottovalutate. Conoscete una persona, vi piace, sembra che il sentimento sia reciproco, magari ci uscite qualche volta, tutto sembra portarvi dritte dritte verso il lieto fine poi…

Poi succede l’imponderabile lui sparisce o, nel migliore dei casi, vi molla con le solite scuse banali. Non sei tu sono io, tu meriti di più. non è il momento. Ed ecco che senza rendervene conto siete piombate nel famigerato tunnel del ciò che poteva essere!

Ve la faccio breve, anzi brevissima. Non capite nemmeno voi come ma siete completamente incastrate. Nemmeno per l’ex di anni avete mai provato una cosa del genere, eppure non pensate ad altro, non parlate d’altro.

Amore o ossessione?

storie-interrotte-o-mai-iniziate
Siete nel pieno di quelle depressioni cosmiche che nemmeno una tredicenne che sogna l’idolo della sua boy band. E il fatto che sia inspiegabile, che non capite, che non vi riusciate a rendere conto rende ancora tutto più difficile.

Chi non ci è passato forse stia parlando di fantascienza. Ma se ci siete passate, se sapete esattamente di cosa sto parlando allora vi dico subito una cosa. Io vi capisco. Vi capisco perché ci sono passata e conosco esattamente quello che sentite e pensate.

Il primo passo da fare in questi casi è accettare. Fermarsi e capire che non potete fermare l’argine. Più fate resistenza, più siete evasive sul problema e peggio state. Siete cotte. Non siete le prime e non sarete le ultime, fatevene una ragione.

Il problema va affrontato a viso aperto.

storie-interrotte-o-mai-iniziate
Una volta preso di petto il problema, capito che non avete modo di uscirne a breve tempo, allora fermatevi a riflettere. Di solito quando siamo vittime di storie interrotte o mai iniziate perdiamo di lucidità. Soprattutto, però, ci fissiamo sul ciò che poteva essere, invece di concentrarsi sul ciò che è realmente.

Queste storie, infatti, spesso hanno due epiloghi. Il primo è che con il tempo ci mettiamo l’anima in pace e andiamo avanti… il secondo è che riusciamo a conquistare il nostro uomo, salvo poi rendersi conto che non è il nostro Mister Giusto.

Ferme, ho detto spesso per cui sì, c’è anche la possibilità del lieto fine, è ovvio. Ora. però concentriamoci su un altro aspetto. Cosa vi attrae davvero di lui? Siete sicure che ci sia qualcosa oltre al fatto che prima vi corteggiava e quando vi siete finalmente convinte a dargli una chance è sparito nel nulla?

Rischiamo tantissimo

storie-interrotte-o-mai-iniziate
Perché quando incappiamo nelle storie interrotte e mai iniziate il rischio è di rimanere coinvolte molto più del dovuto. E magari in quel tempo che buttiamo dietro a una persona sbagliata magari perdiamo il nostro treno.

Immaginiamoci davvero questa persona nella nostra vita ma attenzione. Il rischio che non siamo lucide è altissimo. Nel senso che ci immaginiamo così tanto le cose che perdono qualunque attinenza con la realtà.

Ci innamoriamo più delle nostre proiezioni che delle persone reale. Ecco perché occorre fermarsi e capire cosa è reale e cosa è semplicemente la nostra idea.

Mia cara,

grazie per aver letto tutto l'articolo e non essere passata oltre. Per noi significa molto perché fa sentire il nostro lavoro apprezzato.

Forse avrai notato che abbiamo eliminato le pubblicità dagli articoli e che non ci sono più post sponsorizzati. Siamo convinte che per tenere alta la qualità bisogna saper fare anche delle rinunce.

Se ti piace quello che facciamo e vuoi aiutare madeleineh.it a restare libera da pubblicità, puoi sostenerci come indicato qui, oppure se ti va puoi offrirci una tazza tè!

Grazie da me e dal mio staff,

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e la figlia Penelope a Napoli. È autrice di due manuali di consigli d'amore - Il Metodo e Sos Ex - e di diversi romanzi Chick Lit.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.