Se non va d’accordo con la suocera

Se non va d’accordo con la suocera, la Posta del Cuore al maschile

Ritorna finalmente l’appuntamento con La Posta del Cuore e oggi leggeremo insieme la storia di Roberto. Parliamo di un uomo alle prese con un problema dal quale poche coppie sono esenti: la suocera! Sentire le donne lamentarsi di suocere troppo invadenti e iper protettive verso figli che proprio non vogliono saperne di crescere è ormai un fatto comune. Sul rapporto contorto tra suocere (maligne) e nuore (insofferenti) ci hanno scritto libri e film (citofonare a Jennifer Lopez e Jane Fonda, protagoniste di Quel Mostro di Suocera). Avete, però, mai provato a guardarla dal punto dell’uomo che è proprio nel bel mezzo, tra l’incudine e il martello? Cosa succede se non va d’accordo con la suocera?

Se non va d’accordo con la suocera, la storia di Roberto

 

Quel mostro di suocera

Ciao Madeleine,
ho letto per caso un tuo articolo su questa posta del cuore al maschile e oggi ti scrivo per raccontarti la mia storia. Già scommetto avrai già sentito mille volte, ma non so se a scriverti è mai stato un uomo. Mi chiamo Roberto e ti scrivo da Ragusa, sono fidanzato con Cate da 7 anni. Alla soglia dei 30 anni stiamo anche parlando di matrimonio, com’è ovvio che sia. Diciamo che stiamo aspettando di sistemarci entrambi. Ci amiamo tanto e si può dire che siamo cresciuti insieme. Fin qui tutto bene, penserai. Ti premetto che la nostra è stata una storia vissuta a mille sin dal primo momento. Lei mi ha preso tantissimo da subito e da subito abbiamo conosciuto le rispettive famiglie. Purtroppo lei ha una situazione un po’ complicata a casa che non sto qui a spiegarti. C’erano dei periodi in cui praticamente si trasferiva a casa mia e sembrava quasi convivessimo… però. Si c’è un però. La piccola variabile è che io non vivo da solo, ma coi miei genitori e le mie due sorelle. Come puoi immaginare non eravamo mai veramente soli, nonostante io abbia una stanza tutta mia (mentre le mie sorelle ne condividono un’altra). I primi due, tre anni tutto è andato bene, ma pian piano le cose sono iniziate a degenerare.

Se non va d’accordo con la suocera, cosa scegliere?

se-non-va-daccordo-con-la-suocera

Ora non so più come gestire tutto questo e sto andando in crisi. Crisi al punto da pensare che, se mi trovassi a scegliere, non sono sicuro di quale scelta farei… Il problema è il rapporto tra la mia fidanzata e mia madre. Ecco perché l’oggetto della mail è Se non va d’accordo con la suocera. All’inizio, come ti ho scritto avevano un buon rapporto. Mia mamma è sempre stata molto disponibile verso Cate e viceversa. Poi, non saprei dirti quando o come o perché, hanno iniziato a lanciarsi delle frecciatine e Cate ha iniziato a lamentarsi costantemente di mia madre, sempre di più. Una volta non le andava bene come le aveva risposto, un’altra volta il problema era che le aveva, a suo dire, lanciato una frecciatina, un’altra volta era stata troppo diretta, un’altra ancora troppo poco diretta, un’altra volta era stata falsa e un’altra ancora troppo sincera. Io, ti dico la verità, non ci davo tanto peso perché la mia ragazza è un po’ polemica e tende a vedere cose dove secondo me non ci sono. Lei è un po’ pesante e il leggero della coppia diciamo che sono io. Possiamo dire che ci compensiamo! Tuttavia col tempo anche le mie sorelle hanno iniziato a lamentarsi del problema, riferendosi ovviamente  a Cate. Era tutto un Cate deve cambiare, se non va d’accordo con la suocera è colpa sua. Loro, infatti, notavamo delle sue risposte a loro parere troppo acide. E non solo… vedevano delle mancanze di rispetto verso mia madre. La cosa, però, per loro più grave erano le bugie di Cate per di evitare la loro presenza. Ovviamente il tutto veniva detto solo a me, ma mai in faccia a lei.

se-non-va-daccordo-con-la-suocera
Photo Credit: Quel Mostro di mia Suocera

Se non va d’accordo con la suocera, come comportarsi

Le cose sono precipitate quando io ho iniziato a chiedere a Cate se queste cose erano vere. Lei si è infervorata al punto da lasciarmi per due settimane. Io ho fatto di tutto, sono andato sotto casa sua con i fiori, con i cioccolatini, mi sono inginocchiato. Per fartela breve mi sono umiliato. Lo posso dire? Tanto resto anonimo no? Lei dopo avermi fatto patire le pene mi ha perdonato ma imponendomi dei paletti. Il problema è che io, ti dico la verità, non sempre riesco a far rispettare alla mia famiglia. Posso mai controllare il loro cervello ed evitare che dicano o facciano qualcosa? Quindi quando succede e me ne accorgo (la maggior parte dalla faccia di Cate che inizia a diventare di tutti i colori e a fumare tipo toro alla corrida) cerco di buttarla sul ridere. Solo che così faccio peggio Lei mi accusa di non avere carattere. Così da qualche settimana sto facendo il contrario e sto sempre attento a tutto quello che succede. Se vedo facce strane di Cate intervengo – in diretta o dopo – per sedare gli animi rimproverando mamma o le mie sorelle.

Se non va d’accordo con la suocera e non le va mai bene niente.

Il punto è che nemmeno questo va bene perché ormai ogni giorno da me è un processo. Mi accusano di farmi manipolare da Cate e di essermi fatto mettere i piedi in testa. Senza sapere che io agisco così per quieto vivere. Se vuoi la mia opinione è tutta un’esagerazione. Sì,è vero che mia mamma, Bea e Laura sono un po’ troppo dirette e tendono a dire quello che pensano senza filtri e senza pensare alle conseguenze. Possibile che dopo 7 anni lei non se ne sia ancora accorta o non si sia abituata? Voglio dire: mica sta con loro, sta con me no?

Il mio problema è che io sono stanco di tutta questa situazione. Se non va d’accordo con la suocera, mica è colpa mia! Vorrei vedere un po’ di luce, visto che ormai quando so che Cate viene a casa mia vado in paranoia e inizio ad avere l’ansia che qualcosa vada storto e mi ritrovi a litigare con una fazione o con l’altra, quindi figurati che effetto mi fa il pensiero di sposarmi con una ragazza che odia la mia famiglia. Scrivo a te perché non posso parlarne con nessuna donna della mia vita, visto che sono coinvolte tutte. Purtroppo con gli amici maschi questi discorsi non saprei proprio come affrontarli.

Aspettando un tuo consiglio su come gestire questa situazione,

ti ringrazio,

Roberto

Titta

Titta è una Love Coach e il braccio destro di Madeleine. Nata nel 1989 a Napoli dove vive il suo Mister Giusto. Titta è laureata in Scienze della Comunicazione è appassionata di serie tv e una vera divoratrice di libri

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.