Ansia da separazione: come gestirla

La Posta del Cuore: come affrontare la paura di una storia a distanza

C’è un argomento che so che vi sta molto a cuore: Ansia da separazione e come gestirla. Ne parliamo insieme nel nostro consueto appuntamento con La Posta del Cuore!
Soprattutto in quest’ultimo periodo, infatti, la continua chiusura delle province nelle zone rosse e arancioni del Paese ha allontanato molte coppie! Se la convivenza forzata ha messo a dura prova la vita di coppia dei conviventi, le restrizioni imposte dai DPCM hanno costretto moltissimi innamorati a stare lontani. In tantissime, quindi, ci avete scritto in preda all’ansia da separazione.
Leggiamo insieme, quindi, la storia di Laura che dopo poche settimane di frequentazione ha visto partire il suo Mr Giusto e ci ha chiesto aiuto!

Ansia da separazione e come gestirla: la lettera di Laura

Ansia da separazione

Ciao Madeleine,
mi chiamo Laura e ho 21 anni. Ti scrivo per avere qualche consiglio sulla frequentazione che da circa due mesi porto avanti con un ragazzo. Ci conoscevamo già da circa un anno per amicizie comuni ma non ci siamo mai calcolati.
Io ero appena uscita da una storia di quasi cinque anni terminata purtroppo con grandi mancanze di rispetto e sofferenza e non volevo assolutamente nessuno. Quest’estate ci siamo trovati a uscire assieme, in gruppo, in diverse occasioni. Si è capito subito che c’era interesse e lui ha fatto il primo passo scrivendomi.
È arrivato poco dopo il fatidico primo bacio e da lì non abbiamo mai smesso di sentirci. Le prime due settimane sono state bellissime e lui mi chiedeva di vederci praticamente ogni giorno. Terminate quelle due settimane lui purtroppo è partito per un incarico di lavoro.

Il momento della partenza

Ansia da separazione
Per un mese abbondante ci siamo sentiti prettamente tramite messaggi, mentre le chiamate erano sporadiche. Ora è tornato per circa tre settimane ma tra pochi giorni ripartirà. Purtroppo non sto vivendo questa relazione con molta serenità, anzi. Non ci siamo ancora impegnati in una relazione seria anche se, come è emerso da una piccola discussione avuta pochi giorni fa, nessuno dei due intraprenderebbe altre frequentazioni anche se teoricamente potremmo.
Non è una persona che esterna molto o che mi riempie di frasi dolci. Al momento è molto preso dal lavoro e non mi chiede così spesso di vederci. Tuttavia ho la costante paura che più passerà il tempo, più io mi coinvolgerò e finirò per soffrire. Inoltre spesso mi spaventa l’idea che questa frequentazione non evolverà in nulla di più serio. È come se non mi sentissi all’altezza.
Cerco di riconoscere gli aspetti positivi, come il fatto che non ci siamo allontanati nonostante la distanza e che lui mi abbia comunque sempre coinvolta nella sua nuova vita, aprendosi e confidandosi con me anche nei momenti più difficili. Vorrei riuscire a sentirmi più sicura e ad avere da lui qualcosa di più.
Spero di essere stata chiara, ti ringrazio e buona giornata!
Laura

Come gestire l’ansia da separazione

Ansia da separazione

Ciao Laura,

quante cose in questa mail che mi hai raccontato e tutte molto importanti. Proprio, però, perché sono tante, il rischio che tu possa confonderti è molto alto. Allora veniamo a noi cerchiamo di mettere in ordine quello che hai nel cuore.

Per prima cosa non devi mai, mai, mai mettere in discussione il tuo valore per un uomo. Le storie nascono e poi si evolvono o involvono. E se involvono ci possono essere milioni di motivi e non hanno niente a che vedere con quello che siamo e con quello che valiamo.

Le tue sicurezze le devi trovare in te, solo in te, perché io trovo che la vostra storia si stia evolvendo come è normale che sia, considerando che lui è partito per gli impegni lavorativi. Credo che tu debba fare un bel respiro e capire che ora, per quelle che sono le contingenze, questa storia può darti questo. Non vuol dire che una volta che lui abbia trovato la sua stabilità al lavoro le cose non cambieranno, ma che per ora è così.

Ti basta? Bene, allora basta insicurezze e goditi il bello che c’è! Non ti basta? Allora dovresti, seppur a malincuore, fare un passo indietro e andare avanti con la tua vita. Altrimenti sarai sempre insoddisfatta e infelice e prima o poi questa insoddisfazione minerà la tua storia d’amore in maniera irreversibile. Rifletti attentamente, però, su quanto valga o meno la pena rinunciare ad una bella frequentazione, che sta facendo il suo corso naturale, o se non sia più giusto, innanzitutto per te stessa, lavorare sulle tue insicurezze!

Ti abbraccio forte!

Photo Credit: freepik.com
Titta

Titta è una Love Coach e il braccio destro di Madeleine. Nata nel 1988 a Napoli dove vive il suo Mister Giusto. Titta è laureata in Scienze della Comunicazione, è dipendente dalle serie tv e una vera divoratrice di libri

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.