Ragazze ascoltate la Love Coach: obiettivi chiari per strategie vincenti

Sta mattina, mentre rispondevo a una delle tante ragazze con cui sono in contatto tramite il mio indirizzo di posta elettronica madeleineh@chezmadeleine.it e la mia pagina Facebook, ho capito qual è una delle cose di cui vi devo assolutamente parlare: abbiate le idee chiare!

Mi spiego meglio, di solito quando una ragazza si rivolge a me è perché qualcosa nella sua relazione non va bene. Può essere una storia agli inizi che traballa, un rapporto stabile che vive un momento di stanca oppure un amore ormai compromesso, poco importa quando una ragazza vive una situazione simile, sente tutta una serie di grosse contraddizioni.

Il momento in cui si soffre per amore, infatti, è sempre caratterizzato da un’altalena di emozioni forti. Un momento ci si vuole riprendere il proprio uomo e si è disposte a qualsiasi sacrificio, quello dopo si vuole mandare tutto e tutti a quel paese. Ecco, questo potrebbe essere un grosso problema. Quando si è le prime a non sapere cosa si vuole si mandano segnali molto discordanti e si rischia di fare disastri.

Vi faccio un esempio pratico; da un mesetto sento quasi ogni giorno con questa ragazza che sta vivendo una fase difficile del suo rapporto. Un giorno mi scrive che vuole fare ancora un tentativo, io rifletto un po’ e scopro che il suo ex ha ancora delle sue cose abbastanza costose – NB. il tema del “mi riprendo le cose che ho da te” lo approfondiremo presto – le spiego quale strategia utilizzare per questo incontro, ma lei mi brucia. Il giorno successivo, purtroppo, mi scrive una mail lunghissima il cui senso era che non si sentiva pronta a sapere le sue cose lontane da casa sua…. Ve lo riscrivo, perché io stessa ho dovuto leggere questa frase dieci volte per rendermi conto del significato: non si sentiva pronta a sapere le sue cose lontane da casa sua.

Allora io mi metto all’opera, come scrivo sempre non ci sono imprese impossibili e nonostante io sia assolutamente certa che la mia ragazza meritasse molto di meglio, inizio a riflettere e lavorare su una nuova strategia da utilizzare. Penso, mi scervello, mi impegno e quando sono quasi pronta a spiegare alla mia Madeleinette come agire, lei mi scrive una nuova mail. In due parole ha capito che non lo vuole più, che non merita di meglio e che è il momento di voltare pagina.

Io sono al settimo cielo dalla gioia e mi concentro su come starle vicino nel delicato momento della ripresa. Tutto benissimo fino a sta mattina, quando lei mi scrive: “e se gli chiedessi di prenderci un caffè?”

AAAAAAAAAAAAAAAAAhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhhh POVERA ME!

Ragazze prendetevi tutto il tempo che volete, anche un mese, e poi decidete. Decidete se lo volete ancora o se lo volete mandare a quel paese, dopo di che agite. Se il vostro più grande desiderio è vivere con lui in una casetta in periferia, la staccionata bianca, tre bambini e un cane allora ingoiate l’orgoglio e mettetevi sotto, altrimenti, se insultarlo in tutte le lingue vi fa bene fatelo, ma poi dovete avere la forza di non guardarvi indietro!!!!

Il mio capo spesso diceva: a una domanda chiara corrisponde una risposta altrettanto chiara. Se non siete le prime a sapere quello che volete difficilmente otterrete dei risultati. Per cui riflettete bene, solo così saremo in grado di decidere la migliore strategia e vedrete allora come la vostra vita cambierà…

Madeleine H.

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e la figlia Penelope a Napoli. È autrice di due manuali di consigli d'amore - Il Metodo e Sos Ex - e di diversi romanzi Chick Lit.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.