Come riconoscere – e prevenire – i segnali di un’imminente crisi di coppia, i consigli della Love Coach

Il lato negativo del mio lavoro di Love Coach è che spesso mi scrivono ragazze che vivono relazioni ormai quasi compromesse, ma che, se fossero state prese al momento giusto, si sarebbero potute raddrizzare. Il minimo comune denominatore di queste storie è sempre lo stesso: le ragazze non hanno saputo riconoscere i segnali dell’arrivo di una crisi e così non l’hanno saputa arginare.

In QUESTO post vi raccontavo come riconoscere (e prevenire) i segnali di una crisi di coppia, ponendo, ad esempio, l’attenzione su alcuni aspetti, come i messaggi che si fanno più rari o il disinteresse di Mister Giusto per la vostra vita.

Quando questi segnali sono sempre più chiari e evidenti – soprattutto se vivete una relazione ancora giovane e non definita – è inutile cercare un chiarimento e tentare di porre rimedio alla situazione parlando. Come vi ho già detto innumerevoli volte, agli uomini le maestrine che li bacchettano – e questo andreste a fare – non piacciono e l’epilogo difficilmente sarebbe quello da voi auspicato.

Quando si vive una relazione – e lo so che non è facile visto che ci si trasferisce in una specie di bolla rosa dove tutto è bellissimo – non si deve mai dimenticare di mantenere una certa lucidità. Se vedete un comportamento anomalo, non dovete nascondere la testa sotto la sabbia, ma affrontare il problema, non tanto con lui quanto con voi stesse, così da prendere i giusti provvedimenti prima che sia troppo tardi.

Se il comportamento anomalo si verifica una sola volta, potete stare tranquille, può capitare che un giorno vi mandi meno messaggi perché effettivamente troppo preso dal lavoro, o che debba disdire un appuntamento con voi perché ha un importante impegno con la famiglia o ci sia un’occasione speciale con gli amici. Se, però, il comportamento allarmante si ripete più di tre volte in un arco di tempo relativamente breve, come due settimane, allora c’è qualcosa che non va.

Come vi ho spiegato innumerevoli volte, con gli uomini più che le parole hanno presa i fatti e non c’è niente che funzioni di più della psicologia inversa. Se il problema è che vi manda meno messaggi, iniziate a rispondergli voi dopo ore come se nulla fosse. Non date spiegazioni, se proprio ve le dovesse chiedere limitatevi a un vago ‘Ah sì ti stavo rispondendo, ma poi mi sono distratta e mi è passato di mente’. Dovete essere brave a dissimulare ogni tipo di acredine nella vostra voce, se capisce che la vostra è una specie di ripicca siete finite. Se il problema sono le troppe partite di calcetto voi iscrivetevi a qualche corso che vi interessa, magari uno di fotografia dove i maschietti non mancano mai, se lui vi fa capire che preferisce andare in vacanza con gli amici, voi mantenete la calma, ditegli che potrebbe essere una splendida idea e iniziate a postare foto di posti pazzeschi e taggate le vostre amiche.

Fidatevi della Love Coach, per riconoscere e prevenire i segnali di una crisi di coppia vi basterà davvero poco: attenzione, lucidità e strategia… poi tutto si rimetterà apposto!

Photo Credit: Giacinto.Org

Mia cara,

grazie per aver letto tutto l'articolo e non essere passata oltre. Per noi significa molto perché fa sentire il nostro lavoro apprezzato.

Forse avrai notato che abbiamo eliminato le pubblicità dagli articoli e che non ci sono più post sponsorizzati. Siamo convinte che per tenere alta la qualità bisogna saper fare anche delle rinunce.

Se ti piace quello che facciamo e vuoi aiutare madeleineh.it a restare libera da pubblicità, puoi sostenerci come indicato qui, oppure se ti va puoi offrirci una tazza tè!

Grazie da me e dal mio staff,

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e la figlia Penelope a Napoli. È autrice di due manuali di consigli d'amore - Il Metodo e Sos Ex - e di diversi romanzi Chick Lit.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.