San Valentino da genitore single

Single e genitore: che combo a San Valentino! Come sopravvivere? Ve lo diciamo noi

San Valentino da genitore single: aiuto?

Alzi la mano chi ha pensato almeno una volta nella vita che San Valentino fosse uno strazio? Bene, vi suggerisco una terapia d’urto: due chiacchiere con un genitore single a San Valentino! Ve lo posso assicurare, rivaluterete subito la vostra situazione.

Scherzi a parte, essere genitori single a San Valentino può essere particolarmente impegnativo, ma non certo impossibile! Lo diciamo sempre, infatti: le famiglie allargate sono sempre più numerose e potrebbe capitare di trovarci in una situazione simile.

Come affrontarla senza impazzire?

San Valentino da genitore single: dite no ai sensi di colpa!

Bambini-amore

Tuffarsi in una nuova relazione dopo anni in coppia può essere molto complicato, a maggior ragione se ci sono i figli di mezzo. Può capitare che, a ridosso dei momenti di festeggiamento, si provi una fitta di senso di colpa. Le situazioni possibili sono molte e molto diverse fra loro, così come le variabili in gioco, ma la sensazione di star facendo qualcosa di sbagliato è di molti genitori, specialmente (purtroppo) di mamme single.

Essere amati è bellissimo e così lo è ritornare a credere nell’amore. Essere genitori separati non preclude affatto la possibilità di innamorarsi, anche se a volte un pensiero negativo può insinuarsi nella testa.

Se sentite di essere eccessivamente bloccati all’idea di manifestare il vostro amore con un nuovo compagno, datevi tempo e agite a piccoli passi. E parlatene con il partner! Le emozioni condivise sono un buon punto di partenza per affrontare le proprie paure.

Preparatevi alle domande scomode

San-Valentino-da-genitore-single

Per quanto ci si aspetti che il mondo sia comprensivo, aperto e inclusivo, sappiamo bene che spesso non è così. Può capitare di sentirsi giudicare in modo esplicito: dai propri genitori, colleghi e persino dalle maestre dei vostri figli.

Se vostro figlio torna a casa in crisi perché a catechismo hanno parlato di San Valentino e dell’importanza della famiglia unita e questo ha attivato in lui il dispiacere della separazione: niente panico!

Ricordatevi che gli unici a cui dovete spiegazioni sono i vostri figli e troverete le parole giuste per rassicurarli e aiutarli ad accettare la nuova situazione. Tutti gli altri? La vostra felicità è affare vostro e non condizionerà affatto né l’amore che provate per i vostri figli né la vostra capacità di essere genitori.

San Valentino da genitore single: manuale per nuovi compagni e compagne

San-Valentino-da-genitore-single

Se si decide di intraprendere una relazione con un uomo o una donna che ha figli da una precedente relazione è necessario essere sufficientemente elastici e intelligenti. Quando i figli sono ancora piccoli, difficilmente entrambi i genitori avranno la possibilità di trascorrere il giorno di San Valentino al ristorante o alle terme. Può essere molto frustrante, ma la strategia giusta non è sicuramente fare i capricci.

Scegliere di frequentare una persona con figli (QUI qualche consiglio su come comportarvi con loro), significa cercare delle soluzioni che tengano conto della complessità inevitabili di una famiglia separata. Usate la fantasia!

Ci sono tanti modi per trascorrere San Valentino e non c’è scritto da nessuna parte che si debba per forza andare alle terme e fare il bagno in una vasca pieni di petali di rosa. Cercate di usare la fantasia e di mettere in pratica qualcosa di molto importante in una relazione duratura: il dialogo.

Photo Credit: freepik.com

Tata Emma

Milanese Doc! La nostra Tata Emma è una psicologa esperta di bambini e non solo...

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.