Julie & Julia, il film che vi ricaricherà di energie positive

Come sapete uno dei miei miti personali è Julia Child (cliccate QUI per scoprire tutte le mie ricette dedicate a lei). Il mio amore per lei è così forte che sto per fare un piccolo investimento e acquistare il suo famosissimo libro di cucina Mastering the Art of French Cooking, che però, non è ancora stato tradotto in italiano (per acquistarlo anche voi cliccate QUI).

Julia Child per me è proprio un’enorme fonte di ispirazione, non solo per essere stata la prima donna ad essersi diplomata alla famigerata Cordon Bleu di Parigi, una delle più importanti scuole culinarie del mondo, ma per aver saputo trasformare la sua vita ed essere riuscita con caparbietà nell’impresa di realizzare il suo più grande sogno. Perché di fatto se la cucina francese con le sue salse elaborate, i suoi secondi da svenimento e la sua raffinatezza unica è arrivata negli Stati Uniti è solo merito suo.

Julia_Child_ChezMadeleine

Tornando a noi, era da un po’ che volevo vedere Julie & Julia, il film di cui vi voglio parlare oggi, ma non era proprio facilissimo da trovare, fino a quando non ho notato i volti di Amy AdamsMeryl Streep su Netflix. Ragazze non avete idea di quanto mi sia piaciuto. Non è solo perché un film bellissimo interpretato magistralmente da due attrici così brave, soprattutto la mia adorata  Meryl Streep, perché è scritto benissimo e per le atmosfere della Francia anni ’50, ma per il messaggio.

Dopo quasi 4 anni di blogging (vi ricordo che il compleanno di ChezMadeleine.it sarà mercoledì 24 gennaio), infatti, non vi nascondo che ci sono stati tanti momenti di sconforto, periodi in cui ho pensato Adesso mollo tutto e ciao. Per fortuna non ho mai mollato, perché se oggi posso ancora pensare di essere vicina al realizzare il mio sogno più grande è perché mi sono sempre impegnata al massimo, proprio come Julia Child prima e Julie Powell dopo.

Julie-&-Julia-ChezMadeleine

Se anche voi avete bisogno di un po’ di carica, perché magari state seguendo Il Metodo (che vi ricordo potete acquistare cliccando QUI), oppure avete paura che il vostro sogno lavorativo si possa infrangere e concludersi con un nulla di fatto o, semplicemente, avete voglia di guardare un bel film vi racconto in breve cosa vi aspetta:

2002, New York. La ventinovenne Julie Powell è una brillante scrittrice mancata che si ritrova intrappolata in uno spiacevole impiego amministrativo al call center della società che si occupa della ricostruzione dell’area colpita dagli attentati dell’11 settembre 2001. Per evadere dalla grigia monotonia della sua vita quotidiana, decide di cimentarsi in un eccentrico progetto che unisca le sue passioni per la scrittura e per la cucina: sperimentare personalmente nel giro di 365 giorni tutte le 524 ricette contenute nel celebre libro di cucina Mastering the Art of French Cooking di Julia Child e raccontare l’esperienza in un blog, The Julie/Julia Project – Nobody here but we servantless American cooks…. Il film segue parallelamente le vicende di Julie Powell e quelle di Julia Child negli anni cinquanta, durante il suo soggiorno parigino, al seguito del marito diplomatico Paul, nel corso del quale apprende la cucina francese alla scuola Cordon Bleu al punto da poterla insegnare con due amiche francesi e intraprendere insieme a loro la stesura di un libro di cucina francese per gli americani. Julie è rivitalizzata dal suo progetto fino ad esserne ossessionata e mettere a dura prova l’affiatato rapporto con il marito Eric, causando perfino una breve separazione. Il suo blog diventa sempre più popolare fino a guadagnarle un articolo sul New York Times, che attira a sua volta l’attenzione di altri giornali, agenti letterari ed editori, consentendole così di intraprendere l’agognata carriera di scrittrice. Julia, con il costante supporto dell’amato marito, si dedica per quasi un decennio alla sua monumentale opera culinario-letteraria, sopportando anche il trasferimento dall’amata Parigi a residenze meno affascinanti (Marsiglia, Francoforte, Oslo) e gli iniziali rifiuti degli editori alla pubblicazione. Quando Julia e Paul si sono ormai stabiliti in patria, nel 1961 il libro viene infine pubblicato da Alfred A. Knopf. (Grazie a Wikipedia per la trama).

Ecco il trailer di Julie & Julia:

Ovviamente Meryl Streep ha avuto la nomination all’Oscar anche per questo film!

Julie-Powel-ChezMadeleine

P. s. se siete delle lettrici accanite come me e oltre al film volete anche scoprire il libro di Julie & Julia cliccate QUI.

Mia cara,

grazie per aver letto tutto l'articolo e non essere passata oltre. Per noi significa molto perché fa sentire il nostro lavoro apprezzato.

Forse avrai notato che abbiamo eliminato le pubblicità dagli articoli e che non ci sono più post sponsorizzati. Siamo convinte che per tenere alta la qualità bisogna saper fare anche delle rinunce.

Se ti piace quello che facciamo e vuoi aiutare madeleineh.it a restare libera da pubblicità, puoi sostenerci come indicato qui, oppure se ti va puoi offrirci una tazza tè!

Grazie da me e dal mio staff,

Madeleine H.

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e la figlia Penelope a Napoli. È autrice di due manuali di consigli d'amore - Il Metodo e Sos Ex - e di diversi romanzi Chick Lit.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.