Perché Gemma Galgani non è un buon esempio!

Da anni è la protagonista indiscussa di un programma granitico come Uomini e Donne, eppure oggi vi spieghiamo perché Gemma Galgani non è un buon esempio.

Da mesi nella rubrica L’amore non ha età vi racconto che non esistono limiti anagrafici per innamorarsi, eppure oggi vi spiego perché Gemma Galgani non è un buon esempio, nonostante possa sembrare il contrario.

Eh sì, perché per tutti gli appassionati di Uomini e Donne la dama torinese è quasi parte dell’arredamento. Un’ospite fissa da più di dieci anni, seconda solo alla conduttrice e ai due storici opinionisti.

Presenza, però, che ha un presupposto molto diverso, perché Gemma è a Uomini e Donne per cercare l’amore. E devo dire che in un paio di occasioni ci siamo anche andati vicino. Prima, però, serve un passo indietro per chi non guarda la trasmissione e non ha nessuna idea di cosa stiamo parlando.

Gemma arriva alla corte di Maria De Filippi agli albori del Trono Over. Un nuovo formato del programma – destinato a un incredibile successo – nato con il preciso scopo di dimostrare che l’amore non fosse appannaggio dei giovani e belli (tronisti e corteggiatori) che fino a quel momento avevano monopolizzato lo studio.

Ed è così che il grande pubblico ha conosciuto Gemma, all’epoca sessantenne alla ricerca di un amore emozionante e molto romantico.

I primi tempi di Gemma…

Perche-Gemma-Galgani-non-e-un-buon-esempio

Quello che all’inizio piaceva di Gemma al pubblico, infatti, era proprio l’ingenuità e la purezza con cui affrontava la sua vita amorosa.

Una sorta di quindicenne intrappolata nel corpo di una donna con qualche anno in più. E il messaggio che passava era davvero positivo: le emozioni dell’innamoramento ci fanno sentire come se fossimo ancora adolescenti.

E cosa c’è di più bello di vedere come siamo eternamente giovani davanti all’amore?

Probabilmente niente. Il problema, però, è che come sempre il troppo storpia. E se vedere Gemma disarmata e in preda ai suoi sentimenti per un grande amore, come immaginiamo per lei sia stato il cavaliere Giorgio Manetti, ci stava, da qualche tempo il cliché si ripete all’infinito in maniera stucchevole.

Come se non stessimo più guardando Uomini e Donne su Canale 5 ma Ricomincio da capo. Non lo avete visto? Bè faccio un breve riassunto per chi non sappia di cosa parlo. Ricomincio da capo è un film del 1993 con Bill Murray e Andie MacDowell in cui il protagonista si sveglia tutte le mattine lo stesso giorno ed è costretto a rivivere perennemente le stesse dinamiche (cliccate QUI per saperne di più).

Cosa non va bene di Gemma Galgani a Uomini e Donne

Perche-Gemma-Galgani-non-e-un-buon-esempio

Ecco che a ogni nuova puntata sulla Galgani, da diversi anni a questa parte, noi vediamo sempre – ma proprio sempre – le stesse dinamiche. Lei che conosce un nuovo cavaliere, che s’invaghisce di lui, e che inizia a sbagliare tutto.

Perché quello che sistematicamente toppa Gemma è che si dà subito, che pretende subito  e che le bastano pochi minuti per pensare di essere innamorata. Certo, è molto bello perché quello che fa la dama torinese è esattamente quello che fanno tutte le donne innamorate di qualsiasi età.

Il problema è che a un certo punto, specialmente quando abbiamo superato l’adolescenza da un pezzo, dobbiamo proteggerci. In maniera particolare se viviamo le nostre emozioni davanti a milioni di telespettatori.

Ecco perché Gemma Galgani non è un buon esempio: perché non impara mai dai suoi errori. Non impara a dosarsi e a lasciare che i sentimenti crescano con i  giusti tempi. Se ci succedono sempre le stesse cose dobbiamo cambiare il nostro atteggiamento. Usare qualche tattica d’amore non significa stravolgere la nostra personalità ma tutelarci e dare il tempo al tempo.

Fatemi chiudere con una preghiera. Che le vicende sentimentali di Gemma siano un disastro penso sia un dato di fatto, ecco perché non dovrebbe mai avere una rubrica de La Posta del Cuore. Chiedere consigli d’amore a Gemma è come chiedere a Mario Adinolfi consigli sulla dieta, eh su!

Photo Credit WittyTv.it

Madeleine

Madeleine H., nata a Roma nel 1982, vive con il marito e la figlia Penelope a Napoli. È autrice di due manuali di consigli d'amore - Il Metodo e Sos Ex - e di diversi romanzi Chick Lit.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.