Orto sul balcone: tutto quello che devi sapere

Quali piante scegliere e come curarle? Tutto quello che devi sapere per avere erbe aromatiche e verdure fresche

Costruire un piccolo orto sul balcone è ormai di tendenza, ma come si fa?

È arrivata la primavera, sei pronta a trasformare il balcone in un’oasi verde? Coltivare l’orto sul balcone è un modo gratificante per tenersi in attività, rilassarsi e scaricare lo stress, ma soprattutto per avere erbe aromatiche e verdure fresche sempre a portata di mano.

Ecco tutto quello che c’è da sapere per per creare il tuo meraviglioso piccolo spazio verde a chilometro zero.

Orto sul balcone, Fase 1: la scelta della posizione e dell’esposizione

come-rinnovare-balcone-basso-costo

La prima cosa da definire è quanto spazio hai a disposizione e dove posizionerai il tuo orto sul balcone. Questo è fondamentale per il successo delle tue coltivazioni.

È necessario che sia un luogo esposto al sole per almeno 6 ore al giorno. In linea di massima l’esposizione a sud è la migliore, ma anche est o ovest possono funzionare.

È consigliabile che le piantine siano protette dal vento, quindi crea delle barriere servendoti di oggetti posizionati strategicamente, oppure pianta qualcosa di più alto da collocare al bordo del balcone.

Fase 2: la scelta dei vasi e del terreno giusto

coltivare piante aromatiche

Anche la scelta dei vasi va fatta con cura. Ogni tipo ha funzioni diverse: quelli in terracotta o argilla, ad esempio, sono naturalmente drenanti. In alternativa sarà possibile optare per vasi con sistema di auto-irrigazione, utili per chi è alle prima armi o non ha molto tempo da dedicare alla cura delle piante.

La dimensione dipenderà da cosa si intende coltivare, mentre per la scelta del terriccio consigliamo di preferirne uno di alta qualità e di concimarlo periodicamente.

Fase 3: la scelta delle piante per un orto sul balcone perfetto

orto sul balcone

La scelta delle piante da coltivare dipende necessariamente dalla zona in cui si abita. Bisogna considerare che in linea di massima tutta l’Italia gode di un clima temperato, quindi ci sono delle piantine che potrebbero essere adatte per ogni balcone:

  • Lattuga e lattughino: crescono bene anche in vasi poco profondi e sono perfette per le insalatone estive fresche.
  • Fragole: tra i frutti più amati, sono ideali per la coltivazione sul balcone.
  • Zucchine e melenzane: scegliendo varietà compatte e innaffiandole regolarmente, si potranno avere piccoli ortaggi freschi da cucinare a piacimento.
  • Basilico e prezzemolo: le erbe aromatiche per eccellenza, facili da coltivare da marzo a giugno.
  • Cipolle: inaspettatamente crescono bene in vasi anche non molto profondi.
  • Pomodori e peperoni: sarà meglio optare per varietà nane ed è necessario di posizionare i vasi ben al sole.

Bisogna tener conto che le dimensioni di quello che si coltiva sul proprio balcone avrò dimensioni inferiori rispetto a ciò che si raccoglie in un giardino o si acquista dal fruttivendolo. Ma vogliamo mettere la soddisfazione di averlo fatto con le nostre mani?

Come prevenire parassiti e problemi per le tue piante

come curare un orto sul balcone

Per mantenere sano il tuo orto sono necessarie alcune pratiche preventive. Ecco alcuni suggerimenti per evitare parassiti e malattie:

  • quando fai giardinaggio usa i guanti e assicurati di pulire gli attrezzi tra un uso e l’altro per evitare la diffusione di malattie;
  • ispeziona regolarmente le piantine per individuare precocemente segni di parassiti e malattie;
  • posiziona le piante che attirano gli insetti lontano dalle tue coltivazioni principali, così da preservarle oppure utilizza piante che allontanano gli insetti. Un esempio? I nasturzi allontanano afidi e mosche bianche.

Photo Credit: FreePik.com

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.