Come scegliere la palette di colori per casa

Colori: amati, odiati, nemici, amici. Non solo negli outfit e nel make up, ma anche per l’arredamento, è importante scegliere quelli giusti? Ma come scegliere la palette di colori per casa? Scopriamolo insieme.

Come scegliere la palette di colori per casa!

Come dice Rossella Migliaccio, i colori possono cambiare la nostra vita. E se questo è particolarmente vero rispetto a quello che indossiamo o a come ci trucchiamo (clicca QUI per recuperare il post), non lo è di meno rispetto all’ambiente in cui viviamo.

Selezionare la palette per casa è un’attività da fare con estrema attenzione, valutando le dimensioni degli spazi a disposizione e il mood che si vuole conferire.

Quando parliamo di palette di colori, ci riferiamo all’insieme delle tinte che avranno il compito di armonizzare e creare un collegamento tra i diversi elementi quali pareti, mobili e oggetti decorativi. Tinte e non colori perché includiamo anche i motivi e le stampe.

La regola base di tutti gli interior designer afferma che una palette che funziona deve ricercare l’armonia tra i colori o viceversa il loro contrasto. Quindi, riepilogando, o la gamma cromatica scelta creerà un’unità oppure ci sarà un colore predominante che si differenzierà per contrapposizione.

Alcune semplici regole

come-scegliere-palette-colori-casa-5
 

Se la sola lettura dell’introduzione ti ha mandato nel panico, perché tu i colori non li sai proprio abbinare, niente paura: ecco che arriva in tuo aiuto la regola del tre.

Per chi non ha voglia o ritiene di non avere le competenze necessarie per scegliere la palette di colori che guarderà tutti i giorni almeno per i prossimi 10 anni, ecco spiegata la teoria dei tre colori. In poche parole, sarà sufficiente scegliere un colore dominante, porvi un focus e abbinare altri due colori.

Ad esempio, quello predominante può essere sulle pareti, mentre il mobilio e le decorazioni si mantengono su tonalità complementari e le loro sfumature.

Questo è un punto importante: ogni colore ha diverse sfumature, la cosa a cui fare attenzione è non mischiare le fredde con le calde.

Seguendo questa semplice regola sarà davvero facile scegliere la palette giusta e non rischiare di rendere la propria cosa un arcobaleno. Volendo osare, si potrà aggiungere un quarto colore che sia totalmente neutro, come nella foto all’inizio di questo paragrafo.

La cromoterapia

Giallo-e-nero
Photo Credit: The BoHome Shop on Pinterest

A questo punto è giunto il momento di rivelarti una verità: i colori hanno i poteri! Sì, hai capito bene. Il rosso è energizzante, il verde rilassante; il giallo aiuta a concentrarsi e il blu a ricercare la concentrazione.

Questo accade perché il nostro cervello è in grado di percepire i colori e di rifletterli su un determinato atteggiamento psicologico, a sua volta in grado di influenzare il benessere fisico.

In linea di massima, il pensiero contemporaneo della cromoterapia sancisce che le tinte calde, come il giallo, il rosso e l’arancione, sono stimolanti ed energetiche, tengono il cervello attivo e vigile quindi sono consigliate nelle zone studio e in cucina.

Le tonalità più delicate, come l’azzurro, il rosa e più in generale i colori neutri o freddi, essendo rilassanti, rassicuranti ed in grado di placare lo stress, sono indicate in camera da letto (di grandi e piccini) e nella zona living.

Resterebbe escluso da questa categorizzazione il bagno, sebbene sia oggi una delle stanze maggiormente deputate al relax. In questo ambiente sono consigliate nuance chiare e rilassanti, che spazino dal bianco al giallo, fino al verde chiaro e al tortora. Volendo inserire un tocco di colore, la soluzione più adatta è farlo con piccoli accessori e/o biancheria da bagno.

Maria Chiara Barsanti

Classe 1988, Marketing Manager per mestiere, Globetrotter per passione. Condivido sui social tutto quello che penso, mangio indosso... case libri auto viaggi fogli di giornale. Scrivo di beauty, lifestyle e design.

Ancora nessun commento

Rispondi

La tua email non sarà mostrata.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.